Covid-19, tragedia a Garlasco: marito e moglie muoiono a poche ore di distanza

Coronavirus come si cura
Coronavirus, aumentano le vittime (Foto dal web)

Covid-19, nuova tragedia in Italia: marito e moglie muoiono a distanza di poche ore lasciando un vuoto incolmabile nei due figli. 

Nuova tragedia in Italia a causa del coronavirus. Secondo uanto riportato da “La Provincia Pavese”, un marito e una moglie sono morti a poche ore di distanza in ospedale. I due coniugi avevano contratto il covid-19 due settimane fa. La donna era stata colpita per prima ed era un’infermiera di 64 anni mentre l’uomo era un agricoltore di 66 anni. I coniugi, deceduti a distanza di 4 ore, lasciano un vuoto incolmabile nei due figli. La figlia di 28 anni è risultata positiva al test ed è ricoverata in ospedale mente il figlio è in isolamento in Toscana, regione in cui lavora. Il Sindaco ha rilasciato alcune dichiarazioni in cui ha spiegato di essere amareggiato per la vicenda e ha svelato che le vittime a Garlasco per il coronavirus sono 4.

Leggi anche –> Covid-19 news, dubbi sul farmaco che cura in 4 giorni: “Esiste da molti anni”

Covid-19, i numeri in Lombardia

Il nuovo coronavirus continua a diffondersi velocemente in tutto il mondo. L’Italia è il paese europeo con più casi mentre la Lombardia è la regione più colpita. Secondo i dati delle tabelle realizzate da Simone Astuti, professore presso l’Università Cattaneo e consigliere regionale, i casi positivi sarebbero 27.206, con 1991 in più rispetto alla giornata di ieri. I morti complessivi sono 3.456, con un aumento di 361 decessi nelle ultime 24 ore. La situazione diventa sempre più critica e gli ospedali sono prossimi al collasso. Negli ultimi giorni si sta parlando molto dell’Avigan, un farmaco che pare essere adatto per contrastare il covid-19. Il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha dichiarato su Facebook che il farmaco verrà sperimentato in Veneto.

Leggi anche –> Coronavirus, quando diminuiranno i contagi: gli effetti della quarantena

Coronavirus Italia
Situazione Coronavirus Italia (Foto dal web)