Covid-19, Internet a rilento: i quattro consigli per velocizzare il Wi Fi

Covid-19, numerosi problemi riscontrati dagli utenti per il rallentamento della connessione a Internet tramite Wi Fi: come risolvere

Wi Fi
Wi Fi (immagine dal web)

Siamo entrati nel corso della terza settimana delle restrizioni imposte dal Governo per arginare l’emergenza coronavirus nel nostro paese. Si attende che la campagna #restiamoacasa porti i primi frutti, intanto prosegue l’isolamento forzato a casa per la stragrande maggioranza delle persone. Una situazione in cui è necessario trovare qualche attività da svolgere per passare il tempo o comunque per distrarsi. Come ovvio che fosse, le connessioni ad internet sono aumentate in maniera esponenziale. Navigare sulla rete per informarsi, per svagarsi o tenersi in contatto con amici e familiari è uno dei modi in cui gli italiani stanno combattendo l’isolamento. Ma il picco di connessioni, in maniera piuttosto inevitabile, ha congestionato il network, rallentando la velocità del Wi Fi domestico e non per tutti i dispositivi.

LEGGI ANCHE >>> Covid-19, Mark Zuckemberg lancia l’allarme Facebook

LEGGI ANCHE >>> Covid-19, l’esperto: “La quarantena ideale per curare l’alimentazione”

Wi Fi, quattro consigli per migliorare la connessione

Come fare per risolvere il problema? I consigli principali da dare sono quattro, per ripristinare la velocità adeguata della connessione. Innanzitutto cercare di evitare gli orari di maggior traffico. In media il maggior numero di connessioni avviene tra le ore 12 e le 22, dunque si consiglia di connettersi per lo più in seconda serata. Allo stesso modo, si consiglia di impostare gli aggiornamenti automatici dei propri dispositivi sempre a tarda sera per consumare meno banda possibile. Fondamentale inoltre lavorare sulla configurazione Wi Fi, posizionando il router in un punto strategico della casa per favorire la connessione e usando app Android come Analizzatore Wi Fi per scoprire se linee vicine interferiscono con la frequenza della propria rete. In quel caso si consiglia di cambiare frequenza radio oppure optare per una rete Wi Fi a 5 Ghz. Infine, per le videochiamate, evitare di utilizzare Skype e Zoom ormai sovraccariche e utilizzare app alternative come Roundee o Slack.

LEGGI ANCHE >>> Covid-19, bere alcool per proteggersi dal contagio: il mito da sfatare

LEGGI ANCHE >>> Covid-19, Speranza: “Vi spiego quando arriverà il picco”