Coronavirus, la processione di San Gennaro a Napoli rischia di non esserci

La processione delle reliquie di San Gennaro in programma sabato 2 maggio a Napoli va verso l’annullamento a causa del Coronavirus.

napoli
napoli (getty images)

Sarebbe la prima volta che l’evento della processione delle reliquie di San Gennaro viene annullato. Sebbene la Curia non abbia ancora proferito parola sulla questione, fonti della Deputazione di San Gennaro, il sodalizio che cura la custodia delle reliquie del santo patrono, affermano che “il buon senso fa protendere per lo stop” indipendentemente dal fatto che il lockdown in Italia sia prolungato oppure no. L’eventuale celebrazione di San Gennaro potrebbe essere a porte chiuse, senza fedeli, come pensa Riccardo Imperiali di Francavilla, della Deputazione di San Gennaro. “La processione è da escludere per l’inevitabile promiscuità della situazione, con tantissime persone gomito a gomito. Sarebbe auspicabile una cerimonia nella Cappella con una processione simbolica all’interno, per non interrompere la tradizione”.

LEGGI ANCHE –> Covid-19, in otto giorni perde i genitori ma negano il tampone ai familiari

La processione di San Gennaro si svolge da secoli

Diffusione del Coronavirus nell'aria (Getty Images)
Diffusione del Coronavirus nell’aria (Getty Images)

“Nel caso in cui si celebri – continua Riccardo Imperialibisogna prevedere per le celebrazioni eucaristiche la presenza del cardinale Crescenzio Sepe e una delegazione della Deputazione insieme con una rappresentanza religiosa”. La processione delle reliquie del santo patrono del capoluogo partenopeo si svolge da secoli dal Duomo alla Basilica di Santa Chiara e attraversa il cuore della città nel sabato che precede la prima domenica di maggio.

LEGGI ANCHE –> Terremoto in Calabria: una forte scossa avvertita a Crotone

napoli
napoli (getty images)

Si tratta di uno dei tre appuntamenti annuali in cui i fedeli attendono la liquefazione del sangue del patrono di Napoli: le altre date del miracolo sono, come ogni buon napoletano sa, il 19 settembre e il 16 dicembre. Il mancato miracolo dello scioglimento del sangue del santo sarebbe presagio di future disgrazie.

Impostazioni privacy