Fase 2: dai parrucchieri allo shopping. Le nuove regole

Fase 2: quali saranno le regole da seguire per la riapertura? Ingresso consentito solo a un cliente alla volta e locali sanificati

fase 2
fase 2 (getty images)

Siamo tutti in attesa della fatidica fase 2. Ma cosa ci aspetta veramente? Siamo sicuri che sarà meglio della fase 1? Intanto è certo che le misure adottate saranno molto rigide, soprattutto per quanto riguarda gli spazi e la parte relativa all’igiene dei locali. Molti negozi rischiano ancora di rimanere chiusi, nonostante il mondo del commercio abbia fretta di ripartire. Ma il governo è stato chiaro: “La salute al primo posto”. Quali sono le attività più a rischio? Negozi di abbigliamento, parrucchieri e estetiste. Questi dovranno adottare misure di sicurezza molto rigide. Chi non le rispetta rischia la chiusura e la sospensione della licenza.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>La rivelazione di un nuovo studio: “Il virus passa dal naso”

Fase 2: le nuove regole

fase 2
capelli ai tempi del Covid-19 (pixabay)

Parola d’ordine: cambiamento. In arrivo la fase 2 per il Covid-19. Chi ha locali di 40 mq potrà consentire l’accesso di una persona alla volta, oltre a un massimo di due operatori. Se il negozio è più piccolo si dovrà garantire il rapporto di un lavoratore e un cliente mantenendo la distanza di almeno un metro. Per quelli oltre 40 metri quadri l’accesso è regolamentato in funzione degli spazi disponibili, differenziando, dove possibile, i percorsi di entrata e di uscita. Il personale dovrà indossare la mascherina e i guanti. Nei negozi di alimentari i clienti potranno toccare il cibo soltanto se indosseranno i guanti. Sarà obbligatorio avere dispenser di erogazione del disinfettante vicino alle casse, tastiere, schermi touch e sistemi di pagamento. Se si tratta di negozi più grandi gli erogatori dovranno essere sistemati in angoli diversi, in modo che clienti e personale possano utilizzarli all’occorrenza.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Come fare la spesa ai tempi della pandemia: gel e mascherine

supermercato
fila (getty images)

Le regole già validate dagli scienziati prevedono la sanificazione dei locali prima della ripartenza che dovrà comprendere anche i filtri dell’aria condizionata. La pulizia dovrà essere fatta due volte al giorno. Per i negozi di abbigliamento, il governo sta pensando a sanificazione di vestiti e scarpe che saranno provati dai clienti e non acquistati. Ma i commercianti non ci stanno.