Gaia Contini, i genitori chiedono chiarezza sulle cause della morte

È stata autorizzata dalla Procura di Novara lʼautopsia sul corpo di Gaia Contini, la 27enne che si trovava in clinica per un trapianto polmonare.

Coronavirus
(Getty Images)

Gaia Contini è morta il 21 marzo mentre era in una clinica di Veruno per un trapianto di polmoni. Forse è deceduta a causa del Covid-19. La Procura di Novara indaga sul caso e ha disposto l’autopsia. Inizialmente, la magistratura aveva respinto la richiesta di eseguire l’esame autoptico, ma, dopo le pressioni della famiglia Contini, è tornata sulla sua decisione e ha negato il nullaosta alla sepoltura del corpo della 27enne. Gaia è deceduta dopo una forte crisi respiratoria con febbre alta. I genitori vogliono fare chiarezza sulle cause del decesso della figlia.

LEGGI ANCHE -> Un infermiere del reparto Covid rinnova la proposta di nozze sul camice

Gaia Contini ha avuto una forte crisi respiratoria

Coronavirus
COVID19 (Getty Images)

L’avvocato Gasperini ha dichiarato: “I familiari vogliono sapere se la ragazza sia morta a causa del Covid-19 o se ci siano state altre implicazioni e finalmente con la revoca del nullaosta potremo capire cosa sia successo”. Il 14 marzo la vittima ha accusato una forte crisi respiratoria con febbre alta. E in un messaggio alla zia con cui si sentiva tutti i giorni aveva scritto: “Scusa ma non sto proprio bene”.

LEGGI ANCHE -> Berlusconi, altra bordata agli alleati: il centrodestra trema

ondata epidemia
Nuova ondata di epidemia un rischio alto dopo la fine del lockdown Foto dal web

Il medico anestesista del pool di periti della famiglia della giovane spera di trovare elementi utili nonostante l’autopsia sia stata autorizzata a un mese dalla morte.