La testimonianza: “Febbre a dicembre, ora mi hanno trovato gli anticorpi”

La testimonianza di una signora del Nord: “Ho avuto febbre il 22 dicembre, ora mi hanno trovato anticorpi al Covid”. Nessuno aveva sospettato il coronavirus

testimonianza
coronavirus (getty images)

Da alcune testimonianze sembra che il Covid-19 circolasse in Italia già da dicembre. Ma nessuno poteva sospettare che si trattasse di un virus che avrebbe messo in ginocchio l’intero Paese. Il Corriere ha riportato la storia di una 41enne residente a Milano che lo scorso anno, verso Natale, ha iniziato a stare male. Adesso, in seguito al test sierologico, le hanno trovato nel sangue gli anticorpi Covid. Ecco la sua testimonianza. I risultati del test attestano che la donna aveva contratto il virus precedentemente e ne era guarita. Dopo la polmonite di gennaio era stata bene, nessun altro malessere. Le immunoglobuline IgM sono risultate negative, e quindi non era al momento infetta, ma le altre, le IgG erano invece positive.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Nuova soluzione: la trasfusione. “Risultati sorprendenti”

La testimonianza, Il virus già a dicembre

testimonianza
donna con mascherina (Labussola.it)

Non è possibile confermare se la donna abbia davvero contratto il Covid-19. Per varie ragioni: i versamenti hanno sempre coperto il focolaio di polmonite; le era stata diagnosticata anche una pleurite, che si manifesta raramente nel virus in questione; terzo, può essersi infettata in seguito, in modo asintomatico. Ma la storia della 41enne è comunque una testimonianza importante ai fini dello studio Covid-19. Il 22 dicembre del 2019 la donna ha iniziato ad avere una leggera febbre, poco sopra i 37°. Solo qualche giorno più tardi è salita a 39° ed ha chiamato la guardia medica. Ha preso l’antibiotico prescritto dal medico di base, ma la febbre andava e veniva e dal 1 gennaio ha cominciato ad accusare anche violente fitte alle costole. Ha quindi richiamato la guardia medica e si è recata in ambulatorio per una visita. Per la prima volta è stata sospettata una polmonite, con una tosse talmente forte da averle forse incrinato una costola. A febbraio la donna era guarita. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Diciannovenne uccide il padre davanti alla madre e al fratello

Coronavirus
ospedale (Getty Images)

La storia della donna fa pensare ad un virus già presente da dicembre. Ma è soltanto un ipotesi.