Le novità su bollette e buste paga nel decreto “rilancio”

Sembra davvero in dirittura di arrivo quello che è stato già battezzato “Decreto Rilancio”. L’ultima bozza contiene 258 articoli ed oltre 770 pagine di misure e provvedimenti su tutto ciò che in questo momento conta: cassa integrazione, tasse, bonus, bollette e molto altro.

Le novità su bollette e buste paga nel decreto "rilancio"
Dike (foto Pixabay)

Attendiamo da aprile un decreto complessivo che contenga le norme necessarie a disciplinare gli istituti che sono applicati in questo momento per far fronte alla crisi economica (cassa integrazione guadagni e altre forme di integrazione salariale, bonus a favore delle famiglie e supporti alle imprese, sospensioni e proroghe di termini di pagamento a favore dell’erario).

Finalmente sta per essere emanato e dall’ultima bozza disponibile, di 258 articoli e più di 770 pagine, può evincersi che in tema tasse e adempimenti contributivi, ci sarà con tutta probabilità un nuovo slittamento al 16 settembre del termine di tutti i pagamenti dovuti per ritenute, Iva, contributi previdenziali e assicurativi.

Invece per quanto concerne le bollette per luce acqua e gas, dopo l’intervento dell’Autorità di Regolazione per energia reti e ambiente, potrebbe subentrare una rideterminazione delle tariffe di distribuzione il che dovrebbe far sì che per i consumi superiori ai 3,3 kilowatt, si applichi a forfait la quota prevista per la potenza a 3 Kw.

Leggi anche —>Secondo l’Istat la nostra Industria è in caduta libera

Cosa prevede il decreto rilancio su stipendi e bonus?

Le novità su bollette e buste paga nel decreto "rilancio"
Calcolatrice (foto Pixabay)

Altro argomento molto caldo, anche in considerazione del fatto che molti italiani ne stanno ancora attendendo l’erogazione, è quello dell’integrazione salariale: Cassa integrazione Guadagni e del Fondo di integrazione salariale.
Probabilmente a compensare i suddetti strumenti sarà il Reddito di Emergenza di 400 o 800 euro a seconda dei criteri vantati.

Per  i lavoratori autonomi titolari di partite iva sono confermati i bonus da 800 euro.
Mille euro se si è in grado di dimostrare una perdita di fatturato del 33%.

Le novità su bollette e buste paga nel decreto "rilancio"
Orsetto con 50 euro_pixabay

Infine, pare che sia effettivamente introdotto un bonus “vacanze”.

Leggi anche —>Decreto Rilancio: nuove misure a sostegno delle famiglie

Potrebbe interessarti anche —>I Contagi in Italia Regione per Regione aggiornati alle 19.00 del 12 maggio 2020