Ferrari, Vettel: la clamorosa decisione per fine stagione

Il pilota tedesco Sebastian Vettel al termine del 2020 lascerà la Ferrari, a renderlo noto proprio la scuderia di Maranello.

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (Getty Images)

Il matrimonio tra Sebastian Vettel e la Ferrari terminerà alla fine del 2020. Ad annunciarlo è stata il team di Maranello con un comunicato pubblicato sul proprio sito e sui profili social. “La Scuderia Ferrari Mission Winnow e Sebastian Vettel – si legge nella nota-  hanno deciso congiuntamente di non estendere l’attuale contratto oltre la sua naturale scadenza, prevista al termine della stagione sportiva 2020“. Mentre tutti i tifosi del Cavallino si aspettavano un rinnovo, dunque, è arrivata la clamorosa decisione che sembra essere maturata per la mancata intesa tra le due parti. Adesso rimane da capire chi prenderà il posto del pilota tedesco: in lizza ci sarebbero diversi nomi.

Leggi anche —> Serie A, nuovi casi di contagio: positivi alcuni giocatori e membri dello staff

Ufficiale, Vettel non rinnova con la Ferrari: “Una decisione che entrambe le parti ritengono sia la migliore”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (Getty Images)
Dopo cinque stagioni, Sebastian Vettel lascerà la Ferrari. Questa la clamorosa decisione che si legge su un comunicato pubblicato sul sito della scuderia di Maranello poche ore fa. La scelta di non rinnovare il contratto, come si legge nella nota, è stata presa congiuntamente da entrambe le parti che si separeranno al termine dell’anno. Quella che, dunque, deve ancora partire e di cui non si conosce il destino, per via dell’emergenza coronavirus, sarebbe l’ultima stagione del pilota tedesco sulla monoposto Rossa.
Nel comunicato riportato anche il commento di Mattia Binotto, team principal della Scuderia che ha spiegato: “Questa è una decisione presa congiuntamente, decisione che entrambe le parti ritengono sia la migliore. Non è stato facile, considerato il valore di Sebastian come pilota e come persona”. Binotto aggiunge che non vi erano motivi per  specifici per arrivare a tale conclusione, ma semplicemente la convinzione che fosse giunto il momento per dirsi addio. Infine, l’ingegnere della Rossa, ha voluto ringraziare Vettel per “la sua grande professionalità e le qualità umane che ha messo in mostra in questi cinque anni, durante i quali abbiamo condiviso tanti bei momenti“.
Anche Vettel ha commentato il divorzio dalla Ferrari spiegando che la scelta non è stata condizionata da questioni economiche. Il pilota non si è sbilanciato sul proprio futuro, su cui rifletterà nei prossimi mesi. “Voglio ringraziare – ha concluso- tutta la famiglia Ferrari e soprattutto i suoi tifosi in tutto il mondo per il supporto che mi hanno dato in questi anni“.
La Ferrari adesso dovrà valutare i possibili sostituti e, come riferisce la redazione di Sport Mediaset, sul taccuino ci sarebbero i nomi di Carlos Sainz jr, Daniel Ricciardo e Antonio Giovinazzi.
Mattia Binotto
Mattia Binotto (Getty Images)
Rimane sicuramente l’amaro in bocca sia per la Ferrari, sia per il tedesco che non sono riusciti insieme a conquistare il titolo iridato nel corso di questi cinque anni, durante i quali vi è stato un vero e proprio dominio Mercedes.
Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.