La durata del Covid-19: vi diciamo quando finirà

La domanda più ricorrente di questi tempi riguarda proprio la fine della pandemia da Covid-19. Non ci  sono risposte univoche e precise ma gli esperti propongono alcune ipotesi

Coronavirus
Coronavirus (GettyImages)

Quanto finirà l’emergenza sanitaria da coronavirus? È la domanda che si fanno tutti in questi ultimi giorni. Complice l’inizio della fase 2 con l’allentamento di alcune restrizioni, le belle giornate, e il prolungato lockdown difficile da digerire, la gente è ormai stufa di questa pandemia.

Ma come spesso gli scienziati e gli esperti hanno ribadito, l’emergenza si sta allentando ma non è ancora passata. Ma sulla durata della pandemia e sulle tempistiche della scomparsa o meno del Covid-19 non ci sono ancora certezze.

Diverse sono le ipotesi al vaglio e molte di più le speranze di tornare a quella normalità che a lungo è stata sottovalutata e ora manca come la terra sotto i piedi.

Si attende da una parte una cura, con il tanto atteso vaccino e da un lato l’arrivo del grande caldo che per molti è considerato come possibile deterrente per la frenata del virus.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

La durata del Covid-19, ipotesi e ultime notizie

Coronavirus
(Getty Images)

Le ipotesi fatte sulla possibile fine del coronavirus sono diverse. Ma una su tutte spopola fin dall’inizio, quella del raggiungimento della tanto chiacchierata immunità di gregge. Quando questa sarà raggiunta, come hanno spiegato molti esperti, l’emergenza coronavirus potrà essere considerata finita.

Ma cosa implica l’immunità di gregge? Che un Paese o una comunità, in generale, è stata così esposta al virus da essere diventata immune e dunque automaticamente protetta.

LEGGI ANCHE –> La mappa regione per regione dell’epidemia: aggiornamento al 14 maggio 

Questo implica che la maggior parte delle persone, in questo caso nel mondo, contragga il virus e sviluppi così gli anticorpi per difendersene. Un’opzione questa paventata all’inizio dell’emergenza dal premier britannico Boris Johnson ma poi messa da parte. Comporterebbe infatti un numero indefinito di vittime, molte di più di quelle che il Covid-19 ha già fatto in tutto il mondo.

Dall’altro lato, invece, c’è lo scenario dell’arrivo del vaccino che permettere di schermare il Covid-19. Al momento però oltre queste due strade non ci sono certezze, se non quella di vivere la fase 2, un momento delicato in cui è necessario convivere il virus.

Per l’arrivo della fase 3, quella in cui l’emergenza sarà ormai passata, c’è di certo molto da aspettare ancora. Per molti esperti potrebbe coincidere con l’arrivo dell’estate in quanto il coronavirus potrebbe essere messo ko con il grande caldo. Ma nessuna evidenza scientifica esiste ancora.

LEGGI ANCHE –> Protezione Civile, bollettino del 14 maggio: salgono ancora i guariti 

Coronavirus Covid-19
(Getty Images)

In ogni caso gli esperti concordano col dire che per ora due sono le ipotesi possibili sugli esiti del Covid-19 e della sua possibile fine. Da un lato grazie al vaccino e alle misure restrittive il virus sarà messo da parte. Dall’altra, invece, potrebbe non sparire mai e diventare endemico. Ovvero tutto il mondo dovrà imparare a conviverci.