JK Rowling. L’autrice di Harry Potter accusata di essere transfobica

JK. Rowling ha suscitato indignazione per una serie di tweet sul ciclo mestruale che gli haters hanno definito “transfobici”

JK Rowling
J.K. Rowling – Foto dal Web

Sabato, l’autrice di Harry Potter ha condiviso un link di un articolo intitolato: “Opinione: creare un mondo post-COVID-19 più equo per le persone che hanno le mestruazioni”.

JK Rowling ha commentato: “Le persone che hanno le mestruazioni? Sono sicura che c’era una parola per quelle persone. Qualcuno mi aiuti.” La scrittrice ironizzava sul mancato utilizzo della parola “donna”.

L’osservazione dell’autrice è stata immediatamente accolta con un contraccolpo da parte di persone che l’hanno definita “transfobica”, sottolineando come non ci siano solo le donne  cisgender (una persona che si riconosce nel sesso con il quale è nato) e non solo esse hanno le mestruazioni.

Ira da parte dei follower che le scrivono: “Anche gli uomini trans che non hanno ancora effettuato la transizione continuano ad avere le mestruazioni.” Un’altra persona invece ha detto: “So che lo sai perché ti è stato detto più e più volte, ma gli uomini transgender possono avere il ciclo.” E ancora un altro: “Le persone non binarie hanno il ciclo. Io, una donna di 37 anni con un utero, non ho avuto le mestruazioni da un decennio. Le donne non sono definite dal loro ciclo. “

Leggi anche >>> J.K. ROWLING DIMENTICA HARRY POTTER E PUBBLICA GRATIS THE ICKABOG

JK Rowling: la sua magra difesa contro gli attacchi delle associazioni LGBTQ+

JK Rowling
J.K. Rowling Harry Potter – Foto dal Web

La Rowling si è difesa con un altro tweet rispondendo ad un commento in cui si sosteneva  il sesso biologico di una persona non è reale.

“Se il sesso non è reale, non c’è attrazione per lo stesso sesso. Se il sesso non è reale, la realtà vissuta delle donne a livello globale viene cancellata. Conosco e amo le persone trans, ma cancellare il concetto di sesso rimuove la capacità di molti di discutere in modo significativo delle loro vite. Non è odio dire la verità “, ha scritto.

L’organizzazione per i diritti LGBT + GLAAD ha risposto ai commenti di Rowling, spiegando che le sue parole distorcono volontariamente i fatti sull’identità di genere. “Nel 2020 non ci sono scuse per colpire le persone trans ”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michela holroyd (@michelajay) in data:

Non è la prima volta che JK Rowling viene tacciata di essere transfobica. Precedentemente aveva difeso Maya Forstater, licenziata dal Centro per lo Sviluppo Globale  perché aveva scritto su twitter che ‘esistono solo due sessi’. La Rowling l’aveva supportata dicendo che fosse assurdo che si venisse licenziati per aver detto la verità.

Leggi anche >>>  DANIEL RADCLIFFE: “HARRY POTTER MI HA FATTO DIVENTARE UN ALCOLISTA”