Nubifragio su Palermo, ancora nessuna conferma sulle due vittime

Non vi sono ancora conferme sulle due vittime provocate dal violento nubifragio abbattutosi nella giornata di ieri su Palermo.

Nubifragio su Palermo
Nubifragio su Palermo (foto dal web)

Una violentissimo nubifragio si è abbattuto ieri su Palermo. Le strade del capoluogo siciliano sono state letteralmente invase dalle acque e due persone avrebbero perso la vita. La notizia del decesso della coppia, che sarebbe stata travolta dall’acqua mentre era a bordo della propria auto, però, non è stata confermata dalle autorità. I Vigili del Fuoco, a lavoro da ore per provare a far defluire l’acqua, non hanno ancora trovato i corpi e nessuna denuncia di scomparsa è stata presentata alle forze dell’ordine.

Leggi anche —> Tragedia sul lavoro: giovane operaio muore schiacciato da una pressa

Nubifragio su Palermo, il sindaco Orlando: “La pioggia più violenta almeno dal 1790

Nessuna vittima confermata in relazione al violento nubifragio abbattutosi nella giornata di ieri, mercoledì 15 luglio, su Palermo. A riferirlo le autorità del capoluogo siciliano colpito dal maltempo. Secondo quanto riportato dalla stampa locale e dalla redazione de Il Fatto Quotidiano, un testimone aveva riferito di aver visto una coppia intrappolata in un’auto, poi travolta dall’acqua. I Vigili del Fuoco sono a lavoro da ieri e tramite le idrovore stanno cercando di drenare il corso d’acqua creatosi sulla circonvallazione, all’altezza dell’ex Motel Agip. I pompieri non hanno ancora recuperato nessun corpo e non è stata presentata nessuna denuncia di scomparsa alle forze dell’ordine in relazione al nubifragio. Si parlerebbe, dunque, al momento dell’ipotesi di persone disperse.

Confermato, invece, il ricovero in ospedale di due fratellini, rimasti intrappolati insieme ai genitori in un’auto. I piccoli, a cui è stato riscontrato un principio di ipotermia, non sono in pericolo di vita.

In merito a quanto accaduto, si è espresso il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando che ha dichiarato: “Oltre un metro di pioggia è caduta in meno di 2 ore. La pioggia più violenta nella storia della città almeno dal 1790, pari a quella che cade in un anno“. Il primo cittadino ha poi affermato che nessuno poteva prevedere un evento simile e nessuna allerta della Protezione Civile era stata diramata. Allerta che, secondo il sindaco, avrebbe potuto far scattare le procedure del caso per mitigare i danni. Orlando ci ha tenuto a precisare che la sua non è una polemica contro la Protezione Civile che “opera con grande professionalità basandosi su delle previsioni metereologiche fatte da altri“.

Leggi anche —> Namibia, imprenditore bergamasco di 52 anni ucciso durante una rapina

Leoluca Orlando
Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando (Getty Images)

Numerosi i messaggi di solidarietà per i cittadini del capoluogo siciliano che si sono ritrovati a fronteggiare una simile ondata di maltempo.