Tragedia sul lavoro: giovane operaio muore schiacciato da una pressa

Un giovane operaio di 25 anni è morto ieri mattina dopo essere rimasto schiacciato da una pressa in un prosciuttificio a San Daniele del Friuli, in provincia di Udine.

Ambulanza
Ambulanza (Foto dal web)

Ennesima tragedia sul lavoro in Italia. Un giovane operaio di 25 anni, Alessandro Alessandrini, è morto dopo essere stato schiacciato da una pressa mentre si trovava nel prosciuttificio dove lavorava da tempo. È accaduto nella mattinata di ieri a San Daniele del Friuli, comune in provincia di Udine. Secondo una prima ricostruzione, il 25enne sarebbe rimasto schiacciato dal macchinario con cui vengono messi sottovuoto i prodotti dell’azienda. Immediatamente i colleghi presenti hanno lanciato l’allarme e sul posto si sono precipitati i sanitari del 118, ma per il ragazzo non c’è stato più nulla da fare. Intervenuti anche i carabinieri e gli ispettori dell’Azienda sanitaria che stanno cercando di ricostruire e far chiarezza su quanto accaduto.

Leggi anche —> Giovane bagnino si mette a letto dopo il lavoro: stroncato nel sonno da un malore

Udine, tragedia sul lavoro: giovane operaio muore schiacciato da una pressa in un prosciuttificio

carrozzina elettrica coppia anziani
Vigili del Fuoco e Ambulanza (foto dal web)

 

Un operaio di soli 25 anni è morto nella mattinata di ieri, mercoledì 15 luglio, a San Daniele del Friuli, comune in provincia di Udine, mentre lavorava al prosciuttificio Principe. Secondo le prime informazioni, come riporta la stampa locale e la redazione de Il Messaggero, la vittima, Alessandro Alessandrini, residente a Osoppo, sarebbe rimasta schiacciata mentre lavorava ad un macchinario che consente di mettere sottovuoto i prodotti alimentari.

I presenti hanno subito dato l’allarme contattando il 112 e sul posto si sono precipitati i Vigili del Fuoco e lo staff medico del 118. Purtroppo all’arrivo dei soccorsi, per il 25enne non c’è stato più nulla da fare: lo staff medico ha potuto solo constatarne il decesso, sopraggiunto per le gravi ferite riportate.

Presso il prosciuttificio, sito in via Venezia, sono arrivati anche i carabinieri e gli ispettori dell’Azienda sanitaria per gli accertamenti di rito che dovranno far chiarezza sulla tragedia.

Leggi anche —> Namibia, imprenditore bergamasco di 52 anni ucciso durante una rapina

Leggi anche —> Scontro tra bici elettrica e furgone: tre ragazzi perdono la vita

Covid-19 napoli
Carabinieri (Getty Images)

La Procura ella Repubblica di Udine, nel frattempo, come riferisce Il Messaggero, ha posto sotto sequestro la pressa e l’area dove si è consumato il dramma.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.