Si tuffa nel fiume, ma non riemerge: padre muore sotto gli occhi dei familiari

Un padre di 49 anni è morto annegato nella giornata di ieri dopo essersi tuffato nelle acque del fiume Trebbia a Marsaglia (Piacenza).

Mamma precipita dal balcone insieme alla figlia 8 mesi
Ambulanza (foto dal web)

Tragedia a Marsaglia, in provincia di Piacenza, dove un padre 49enne ha perso la vita nella giornata di ieri. La vittima, Fabio Persico, dipendente di un’acciaieria, si era recato presso il fiume Trebbia insieme ad un gruppo di amici e parenti per trascorrere una tranquilla giornata domenicale. L’uomo intorno a mezzogiorno avrebbe deciso di fare un bagno e si è tuffato nel fiume, ma purtroppo non è più riemerso. I familiari, non vedendolo riemergere, hanno subito contattato i soccorsi che si sono precipitati sul posto, ma purtroppo per il 49enne non c’è stato nulla da fare.

Leggi anche —> Trova un uomo a casa della ex fidanzata e si lancia dal sesto piano: muore 29enne

Piacenza, si tuffa nel fiume, ma non riemerge più: padre 49enne muore sotto gli occhi dei familiari

Covid-19 napoli
Carabinieri (Getty Images)

Un padre di 49 anni è morto annegato nella giornata di ieri nel fiume Trebbia, a Marsaglia, piccolo comune di circa 300 anime in provincia di Piacenza. La vittima è Fabio Persico, dipendente di un’acciaieria originario della provincia di Cremona. Secondo quanto riporta la redazione Libertà, l’uomo si era recato presso il fiume per trascorrere una tranquilla domenica insieme ad alcuni amici e parenti. Tuffatosi in acqua, descritto un esperto nuotatore, il 49enne non è più emerso, forse trascinato dalle correnti del fiume o colpito da un malore.

Immediatamente i familiari, non vedendo riemergere Persico, hanno lanciato l’allarme. Sul posto è intervenuto lo staff medico del 118 che, una volta recuperato il corpo, non ha potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo, sopraggiunto per annegamento. L’elisoccorso, chiamato dai medici è stato, dunque, fatto tornare indietro. Intervenuti presso il fiume piacentino anche i carabinieri che stanno cercando di ricostruire quanto accaduto.

La vittima, come riporta la redazione Libertà, lascia la moglie, una figlia di 23 anni, la madre, una sorella ed un fratello.

Leggi anche —> Un barista non serve una donna senza mascherina: per lui 100mila dollari di premio

Leggi anche —> Si lancia dal paracadute e muore, voleva festeggiare la fine del liceo

Marco infarto
Elisoccorso (Getty Images)

Purtroppo, quello verificatosi nella mattinata di ieri, è il nono incidente mortale negli ultimi sette anni che si registra nel fiume Trebbia.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.