Napoli, De Laurentiis incontra gli agenti di Koulibaly: c’è il City

Incontro a Capri nel weekend scorso tra De Laurentiis e l’agente di Koulibaly: il Manchester City muove i primi passi verso il Napoli

Pep Guardiola
Pep Guardiola (Getty Images)

Importante incontro lo scorso weekend a Capri tra Aurelio De Laurentiis e gli agenti di Koulibaly. C’è il City pronto a prenderlo e a sfidare i cugini dello United per il forte difensore senegalese. Per ora c’è stata una prima proposta. Si parla di 60 milioni che il Napoli non prende in considerazione. De Laurentiis chiede 100 milioni, al massimo si può chiudere a poco più di 80. Bisogna capire se la squadra inglese è disposta ad andare così oltre la cifra proposta. Il Napoli, dal canto suo, non ha esigenza di cedere anche perchè sul mercato già ci sono dei pezzi importanti come Milik e Allan che porteranno degli incassi. C’è poi il riscatto di calciatori ceduti lo scorso anno. Insomma sarà difficile prevedere sorprese, Chi vuole Koulibaly deve accontentare le richieste azzurre anche perchè il mercato si fa sempre più difficile.

Leggi anche > Ufficiale, niente Pallone d’Oro

Napoli, tra Osimhen e Koulibaly

foto dal web

In effetti, basta pensare che Osimhen, talento interessante ma comunque una scommessa, costa oltre 60 milioni. Da qui è chiaro che una certezza affermata come Koulibaly ha il suo prezzo, nonostante i 29 anni. Per quanto riguarda l’attaccante, ormai dovrebbe essere imminente l’accelerata finale. In Nigeria lo danno per fatto e anche altri canali confermano. La vicenda che frena l’affare sembra più legata a questioni legali tra il calciatore e i suoi ex agenti.

Leggi anche > Juve, non solo Milik

foto dal web

Il Napoli cerca di tutelarsi muovendosi per evitare eventuali noie legali o risarcimenti. Da qui nasce la fattibilità delle visite mediche già effettuate, ma non rese pubbliche, stando a quanto dichiarato dall’amico di Osimhen, che lui stesso non ha mai smentito.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter