Danza aerea nella foresta hig tech: sensibilizzazione sul tema ambiente

In Umbria, la Fondazione Giordano nell’ambito del progetto This My Forest, ha creato una “foresta hig tech” in grado di monitorare il cambiamento climatico.

Foresta
(Getty Images)

Sono innumerevoli i dati che quotidianamente provengono da quella che è stata definita la foresta High Tech dell’Umbria. Unica in Italia nel suo genere si tratta di un insieme di trenta piante in grado di captare segni del cambiamento climatico.

L’innovativa ed avanguardistica idea nasce dall’impegno della Fondazione Guglielmo Giordano della famiglia Margaritelli. Nell’ambito del progetto ribattezzato This My Forest, lo scorso mercoledì si è tenuto un incontro proprio in quest’angolo di paradiso. L’evento, Le cirque de la forêt, ha visto esibirsi grandi professionisti all’interno della magica location.

Leggi anche —> Miniforeste: cosa sono e perchè aiuterebbero l’ambiente

La foresta Hig tech teatro di danza aerea: incontro per sensibilizzare

La Danza respira al ritmo della natura.Un angolo incantato del bosco di querce, che si estende tra Piegaro e Città…

Gepostet von Fondazione Guglielmo Giordano am Freitag, 24. Juli 2020

Un impegno di cui non solo l’Italia, ma l’intera comunità internazionale, ringrazia la famiglia Margaritelli quello grazie al quale è stato possibile veder sorgere la prima ed unica foresta High tech del tricolore. Si tratta di un piccolo angolo di paradiso, in Umbria, in grado di captare e raccogliere dati circa il cambiamento climatico.

Lo scorso 22 luglio, la singolare location, è stata teatro di uno spettacolo dal nome Le cirque de la forêt. Danze aree, piene di classe, si sono unite al perfetto equilibrio del luogo. Il corpo di ballo composto dalle esperte atlete dell’ImaginAria si è esibito in uno spettacolo entusiasmante, agganciandosi agli alberi della foresta e volteggiando nei loro drappi e tessuti.

Cos’è il progetto This My Forest

La famiglia Margaritelli ha voluto spiegare il senso del suo progetto ribattezzato This My Forest. “Il nostro futuro – riporta La Nazioneè legato inevitabilmente all’ambiente. Durante il corso del lockdown abbiamo imparato la correlazione tra ambiente e salute“. La foresta sita tra Piegaro e Città della Pieve, è un contenitore di dati, che recepisce ogni variazione del clima. Funzionando da grande recettore, riesce a fornire dati a numerosi esperti.

Per ulteriormente sensibilizzare sul tema del progetto è stato organizzato, dunque, l’evento Le cirque de la forêt. Si tratta di un messaggio atto ad insegnare il rispetto della natura, ha commentato la famiglia Margaritelli.

Leggi anche —> Riscaldamento globale, studio rivela ciò che l’uomo ha distrutto in soli 150 anni

Alberi
(Getty Images)

La foresta tramite wi-fi invia i dati che quotidianamente raccoglie a Roma dove vengono poi elaborati.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine  FacebookInstagram e Twitter.