Addio al Nobel architetto della pace con l’Irlanda del Nord

Si è spento oggi il Premio Nobel John Hume che nel 1998 portò alla pace nell’Irlanda del Nord insieme al collega David Trimble

John Hume (foto dal web)
John Hume (foto dal web)

È morto oggi a 83 anni John Hume, fondatore e leader del Social Democratic and Labour Party (SDLP) che nel 1998 ha ricevuto, insieme a David Trimble, il premio Nobel per la pace con la seguente motivazione: “Il loro impegno nell’accordo di pace per il Nord Irlanda e per il loro sforzo per trovare una soluzione politica nella tormentata provincia”. Il Premio Nobel è morto in una casa di riposo, nella sua nativa Londonderry, nelle prime ore di oggi, come ha fatto sapere la famiglia con un comunicato.

Si deve a John Hume la prima vera pace ritrovata in quel fazzoletto di terra nel nord della Repubblica d’Irlanda, tormentato da una sanguinosa guerra civile da fine anni Sessanta. Ottenne il Nobel nel 1998 per essere riuscito far cessare quella guerra dopo trent’anni di violenze sanguinose, insieme con il dirigente protestante del Partito unionista dell’Ulster David Trimble che aveva collaborato con lui al progetto di pace.

Nato nel 1937 ed ex insegnante e attivista per i diritti umani, Hume era stato per diversi anni, fino al 2001, il leader del Partito socialdemocratico e laburista (Sdlp), di cui era stato tra i fondatori nel 1970.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Violenza domestica, a Torino donna si salva fingendo di ordinare una pizza

L’ex insegnante cattolico e sindacalista si fece presto politico, come disse lui stesso, “per risolvere quel problema non per assicurarsi un impiego“. Cattolico ed europeista convinto, Hume pensava che il nazionalismo non potesse primeggiare a lungo in un continente che puntava a creare un’entità politica che avrebbe superato le divisioni interne e che si sarebbe poi concretizzata con la creazione dell’Unione Europea. Elaborò, così, il sogno di un nord Irlanda che si sarebbe autogovernato con le due popolazioni, cattolica e protestante, che avrebbero avuto diritti uguali, garantiti dal Regno Unito e dalla Repubblica d’Irlanda con l’Europa sullo sfondo.

Condoglianze per Hume da tutto il mondo politico

John Hume e David Trimble(foto dal web)
John Hume e David Trimble(foto dal web)

Tutti noi dovremmo inchinarci, in segno di rispetto e gratitudine, davanti a John Hume”, ha dichiarato il ministro degli esteri irlandese Simon Coveney. “Che uomo straordinario, portatore di pace, politico, leader, attivista dei diritti umani, ispirazione per tutti noi“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Madre a processo: faceva abusare i suoi tre figli per denaro

A rendergli tributo sono stati gli ex premier britannici Tony Blair, che firmò l’accordo del venerdi santo del 10 aprile 1998, e John Major. “John Hume è stato un gigante della politica”, ha detto Blair, “Un vero visionario che si è rifiutato di credere che il futuro deve essere uguale al passato. Il suo contributo alla pace, in nord Irlanda, è stato di proporzioni epiche”.

John Hume (foto dal web)
John Hume (foto dal web)

John Hume si è guadagnato un posto d’onore nella storia irlandese ed è stato uno dei più entusiasti guerrieri per la pace”, ha dichiarato in una nota John Major.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.