Sangue dagli occhi, a Milano uno strano caso risolto dai medici

Un uomo di 52 anni è arrivato in pronto soccorso con il sangue che esce dagli occhi. Scena horror in ospedale. Tutta colpa di una rara patologia

Coronavirus Bocelli Sgarbi Fede
Il Covid 19 lascia un segno pesante anche a livello cardiaco FOTO Getty Images

Uno strano caso di medicina a Milano: un uomo è arrivato in ospedale, al pronto soccorso, con il sangue che lacrimava dagli occhi. Una scena quasi da film horror che ha lasciato di stucco anche i medici perché decisamente fuori dalla normalità.

L’uomo ha raccontato che il sanguinamento dagli occhi è iniziato un paio di ore prima del suo arrivo in ospedale, in modo spontaneo e senza avere dolore. Non una fuoriuscita di sangue continua ma solo per alcuni minuti.

È successo ad un uomo italiano di 52 anni che è stato soccorso e medicato in ospedale, poi tutti gli accertamenti del caso per capire da cosa fosse provocata la fuoriuscita del sangue dagli occhi. Dopo diverse indagini la risposta è stata chiara: emolacria. All’uomo sono state somministrate delle gocce oftalmiche per trattare la zona interessata.

LEGGI ANCHE –> Covid, pronta una “lotteria pesata” per la somministrazione del vaccino

Sangue dagli occhi, un raro caso di emolacria

sangue negli occhi
(Pixabay)

Ma di cosa si tratta questa particolare malattia? Riguarda gli occhi, come è ovvio che sia, e si presenta con dei tumori vascolari all’interno delle palpebre, detti emangiomi. È questa patologia abbastanza rara che ha interessato il 52enne milanese e che si è dimostrata proprio con la presenza di sangue nelle lacrime.

La emolacria si manifesta in caso di caso di infezioni, infiammazioni, traumi e, come in questo caso, tumori vascolari degli occhi. In questo caso però la lacrimazione era sospetta.

L’uomo ha raccontato, infatti, di non aver subito nessun trauma agli occhi, né al naso e in altre parti del corpo. Non presentava nemmeno lividi. Insomma nessuna causa che potesse indurre all’emolacria.

LEGGI ANCHE –> Grave incidente, muore giovane lungo la via Emilia

Sangue negli occhi
(pixabay)

Ma grazie all’indagine dei medici si è capito che tutto dipendeva da un farmaco, il Captopril che serve per trattare l’ipertensione. Questo trattamento ha provocato il sanguinamento anche se il 52enne non aveva nessuna difficoltà agli occhi: né di vista, né a livelli di pressione.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

 

 

Impostazioni privacy