Vite al Limite. Marla McCants, vittima di stalking. La sua nuova vita

Vite al Limite. La trasmissione tv è diventata molto popolare. Segue le avventure di pazienti obesi nei primi 12 mesi del loro cammino di rinascita. La storia di Marla

Vite al limite
Maria Vite al limite – Foto dal web

Il programma Vite al Limite va in onda dal 2012 e, in ogni puntata, segue il processo di guarigione di pazienti affetti da obesità patologica. Protagonista indiscusso è il dottor Younan Nowzaradan, chirurgo bariatrico. Il medico spesso, senza mezzi termini, porta le persone che si rivolgono a lui ad affrontare faccia a faccia il loro destino, spronandoli a cambiare radicalmente la propria vita.

Una delle pazienti che ha trovato in lui l’ultima speranza è stata Marla McCants. La donna è apparsa nella decima puntata della terza stagione. 43 anni, proveniente da Nashville, era arrivata all’incredibile peso di 363 kg.

Come molti dei pazienti che si rivolgono alle cure di Nowzaradan nella sua clinica di Houston, anche lei ha alle spalle un passato travagliato. Questo l’ha spinta a trovare nel cibo spazzatura l’unica via di conforto. L’ex fidanzato abusava di lei, Marla viveva in un clima di vessazione, subendo atti di stalking.

Leggi anche >>> VITE AL LIMITE. CHAY GUILLORY, LA PERDITA DI PESO È STATA SOLO L’INIZIO

Vite al Limite. La rinascita di Marla