Una donna va in ospedale con un reflusso gastrico ma scopre di avere un tumore

Accade in Scozia a KirkCaldy dove una donna di 50 anni ha scoperto che quello che le avevano detto essere un reflusso gastrico era in realtà un tumore allo stadio terminale

Niguarda epidemia
Parla Fumagalli del Niguarda Foto dal web

Jackie Johnson ha un cancro allo stadio terminale che pensava essere un reflusso gastrico così come gli avevano detto i suoi medici. Ora dopo mesi, ha scoperto la verità. A marzo quando è iniziata la crisi sanitaria del Covid-19 aveva sentito il suo medico che le aveva dato sempre la stessa cura per un reflusso gastrico. I due si sono sentiti solo via telefono proprio a causa della pandemia ma la donna di 50 anni aveva provato diverse volte a prendere appuntamento per essere visitata. Non era convinta che la cura funzionasse visto che i dolori invece di diminuire si facevano sempre più forti. Jackie allora è andata in ospedale dove l’hanno ricoverata d’urgenza.

LEGGI ANCHE -> Utilizzo della mascherina a scuola, la decisone del Cts

Uno choc la scoperta del tumore all’esofago per Jackie

stato d'emergenza

La donna è venuta a conoscenza per caso delle sue reali condizioni di salute dato che un’infermiera ha lasciato accidentalmente una nota scritta in cui si leggeva che era affetta da cancro all’esofago. Il tumore è al quarto stadio con metastasi e non c’è nulla da fare né con chemioterapia né con altre cure. La 50enne ha subìto uno choc enorme. La donna ha un compagno, Colin e due figli, Neil e Lewis, di 13 e 26 anni. Proprio Colin ha spiegato al giornale, il Mirror: “Jackie ha chiamato il dottore e lui ha mostrato grande imbarazzo quando lei gli ha rivelato la sua scoperta. Inoltre ha confermato quanto Jackie ha letto su quel foglio scritto dall’infermiera: si trattava di cancro”.

LEGGI ANCHE -> Covid-19, test sierologico e tampone: dove farlo e quanto costa

L'ospedale in Fiera era stato chiesto dal Governo, spiega Fontana
Ospedale (foto Pixabay)

Inoltre l’uomo ha detto che la sua compagna non riesce nemmeno più a mangiare se non qualcosa di molto leggero come mousse e yogurt. Tuttavia i due non si arrendono e si sono rivolti a un medico importante di Londra per una cura, che, si spera, funzioni.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Impostazioni privacy