Ragazzo pestato a morte per sedare una rissa: fermati quattro giovani

Quattro 20enni sono stati fermati dopo la rissa nei confronti di Willy Monteiro Duarte, il giovane ragazzo pestato a morte a Colleferro (Roma) intervenuto per sedare una rissa.

Carabinieri
(foto dal web)

Emergono nuovi dettagli su quanto accaduto nella notte tra sabato e domenica a Colleferro, in provincia di Roma, dove un ragazzo di soli 21 anni è stato picchiato a morte. La vittima, secondo quanto ricostruito sino ad ora dagli inquirenti, sarebbe stata aggredita da un gruppo di ragazzi che lo avrebbero colpito con calci e pugni lasciandolo esanime a terra. A nulla sono valsi i soccorsi del personale medico del 118, il ragazzo è deceduto durante il trasporto in ospedale. Il 21enne sarebbe stato preso di mira dagli aggressori dopo essere intervenuto per sedare una rissa, nella quale non era coinvolto.

Leggi anche —> Maxi-rissa in pieno centro: giovane ragazzo ucciso a calci e pugni

Colleferro, ragazzo pestato a morte per sedare una rissa: fermati quattro giovani

ragazzi morti Carabinieri
Carabinieri (foto dal web)

Quattro ragazzi, di età compresa tra i 22 ed i 26 anni, sono stati fermati dai carabinieri dopo l’aggressione consumatasi nella notte tra sabato 5 e domenica 6 settembre a Colleferro, in provincia di Roma. Nel brutale pestaggio ha perso la vita Willy Monteiro Duarte, un giovane ragazzo di 21 anni origine capoverdiana, residente a Paliano. La vittima sarebbe stata colpita con calci e pugni che non gli avrebbero lasciato scampo. Secondo quanto raccontato dal padre di uno degli amici del 21enne ai microfoni di Fanpage, Willy sarebbe stato aggredito dopo aver provato a sedare una rissa, scoppiata per futili motivi, nella quale non era coinvolto.

Sul posto, in piazza Oberdan, sono arrivati i sanitari del 118 che, purtroppo, non hanno potuto far nulla per il giovane, deceduto durante il trasporto in ospedale. Intervenuti anche i carabinieri del paese in provincia di Roma che hanno avviato le indagini. Al momento, riporta Fanpage, sono stati fermati quattro ragazzi per i quali sarebbe stata formulata l’accusa di omicidio preterintenzionale in concorso. Tre dei giovani fermati sarebbero appassionati di arti marziali.

Leggi anche —> Incidente sul lavoro, fratelli cadono in un silos: si è spento anche Francesco

Carabinieri
Carabinieri (Getty Images)

Ancora da definire l’esatta dinamica dei fatti, circostanza su cui stanno indagando i militari dell’Arma, coordinati dalla Procura. Intanto i sindaci di Paliano, comune di residenza della vittima, e Colleferro hanno proclamato oggi il lutto cittadino e hanno rivolto un pensiero alla famiglia colpita dalla tragedia.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.