Coronavirus: il ministro Speranza rassicura sul vaccino

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, si esprime anche a proposito della ripresa della sperimentazione AstraZaneca.

speranza
Roberto Speranza (foto dal web)

Il ministro della Salute Speranza appare fiducioso in merito alla possibilità di liberarci del virus entro la fine dell’inverno. Invita, quindi, a tener duro fino a quel periodo: un ottimismo dettato anche dal fatto che la sperimentazione del vaccino AstraZaneca si è sbloccata.

Quest’ultima, infatti, aveva conosciuto uno stop a causa di una reazione anomala riscontrata in un volontario; tale reazione si è rivelata estranea ed indipendente dal vaccino stesso che, così, può proseguire nella sua fase sperimentale.

Il ministro annuncia anche la disponibilità, da parte dell’Unione Europea, alla possibilità di garantirsi il vaccino AstraZaneca, tra quelli in lizza, che è già in una fase piuttosto avanzata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  COVID19. RIPRENDE LA SPERIMENTAZIONE DEL VACCINO ASTRAZENECA

Ministro Speranza: ottimismo sul vaccino e no alle polemiche sulla scuola

speranza
(Getty Images)

Invita a non arrendersi, in ministro Speranza, perché presto avremo un vaccino; una rassicurazione che cade proprio a pochi giorni dalla notizia del blocco alla sperimentazione del vaccino AstraZaneca, e di cui si è avuta finalmente risoluzione.

In merito alle polemiche intorno alla scuola e al ministro dell’Istruzione Azzolina, Speranza invita a chiudere ogni disputa e ad andare avanti; il rinsaldamento, infatti, del rapporto tra scuola e Servizio Sanitario nazionale, assicura un intervento da parte delle Asl in caso di positività degli alunni.

speranza
(Getty Images)

La solidarietà con presidi e personale scolastico, infine, prevede anche una certificazione, da parte del personale medico, in caso di assenza da parte di un alunno superiore ai 3 giorni. Si attende, ancora, la decisione circa la possibilità di abbassare i giorni di isolamento da 14 a 10.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  CORONAVIRUS: A VERCELLI UN’INIZIATIVA UNICA PER GLI STUDENTI