Omofobia. Luna di miele rovinata: “Siamo esterrefatti da tale volgarità”

Omofobia. Una coppia di giovani in vacanza durante la loro luna di miele è stata vittima di un atto volgare e inaudito per via del loro orientamento sessuale

Omofobia
Marco e Denis – foto dal web

Una giovane coppia veneta, dopo aver celebrato il rito della loro unione, ha deciso di trascorrere la propria luna di miele in Puglia. Fin qui tutto normale. Che la coppia in questione sia formata da due persone etero oppure omosessuali, ai giorni nostri, non dovrebbe avere alcuna rilevanza.

A quanto pare così non è, di sicuro non per lo chef del resort Canne bianche a Fasano, dove Marco e Denis, i due sposi in questione, hanno subito un atto deprorevole.

Mentre consumavano il loro pasto, al tavolo è arrivato un piatto dove c’era una decorazione oltraggiosa: il cuoco ha deciso di disegnare con la salsa la forma di un pene.

“Ci siamo sentiti umiliati” – hanno dichiarato i ragazzi, che sono stati uniti civilmente da Alessandro Zan, relatore alla Camera del disegno di legge contro l’omofobia.

“Non solo lo chef si è macchiato con tale atto, ma tutto lo staff ridacchiava e ci derideva. A quanto pare c’è stata una scarsa selezione, un branco di omofobi.” La questione è finita all’attenzione di Mixed Lgbti, associazione di Bari che si occupa di tematiche Lgbt+ .

LEGGI ANCHE -> Kate Winslet, la sua testimonianza: “Mi pento di aver lavorato con loro”

Omofobia. Arrivano le scuse del resort… o forse no

Se per caso dovesse scapparvi da ridere evidentemente è perché non avete mai sentito bruciare nel petto la rabbia nei confronti di chi vi deride per chi siete o per chi amate.” Queste sono le parole di amarezza che i neo sposi affidano al web. Hanno visto rovinato un momento così romantico, unico ed irripetibile come quello della propria luna di miele.

Nemmeno a dirlo, la recensione lasciata al resort è stata pessima: “Ho 35 anni, mi sono unito civilmente con mio marito e non sono mai stato vittima di omofobia o bullismo. Di certo non lascerò che la cosa finisca qui”.

LEGGI ANCHE ->Caso Willy, Ferragni contro la stampa: “Parlano del mio credo politico e non di un brutale omicidio”

Omofobia
Matrimonio Denis e Marco – Foto dal web

I proprietari del resort si sono messi in contatto con Marco e Denis, hanno chiesto scusa. Sostengono che lo chef fosse stato sospeso affinché ciò che è accaduto non si ripeta mai più. Probabilmente si saranno pentiti delle loro stesse parole, nel pomeriggio del 12 settembre hanno dichiarato: “Il caso raccontato è completamente falso. Le loro affermazioni sono false. Stanno arrecando un grave danno ad una struttura alberghiera ha deciso ugualmente di aprire nonostante la crisi per mantenere alta e di qualità la ricettività della nostra regione. Il falso motivo di immagine omofoba affermata si fonda su quanto é totalmente opposto alla nostra mentalità ed alla nostra cultura”.

La replica di Denis è stata velocissima ed impietosa: “Fate davvero sorridere”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Impostazioni privacy