JK Rowling. Attrice di Sex and the City furiosa con la famosa scrittrice

JK Rowling. Cynthia Nixon, la Miranda di Sex & The City, si scaglia contro la popolare scrittrice inglese per le sue dichiarazioni contro i transgender 

J.K. Rowling
J.K. Rowling – Foto dal Web

E’ proprio il caso di dire che JK Rowling si stia metaforicamente scavando la fossa da sola. E’ partito sul web l’hashtag #RipJKRowling in cui i suoi (ex) fan ne hanno decretato la morte mediatica.

Il motivo risale alle incresciose uscite che la popolare scrittrice, “mamma” di Harry Potter, ha rilasciato sul suo profilo Twitter ai danni della comunità LGBT+, in particolare contro i transessuali. Tra smentite, scuse che scuse non erano, arrampicate sugli specchi, post cancellati, ritrattazioni che hanno coinvolto anche illustri colleghi (vedi Stephen King), per JK Rowling gli ultimi mesi hanno segnato una caduta rovinosa di stile e credibilità.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Proprio lei, infatti, che nella saga dei suoi romanzi più celebri legati al maghetto di Hogwarts, inneggiava all’uguaglianza e all’inclusività, sembra aver perso i suoi valori originali a cambiato idee.

Tra le persone più deluse riguardo ai suoi comportamenti, è saltata alla ribalta anche Cynthia Nixon. L’attrice è famosa in Italia per essere l’interprete di Miranda, una delle protagoniste della serie tv Sex & the City. La donna è attivissima nelle battaglie civili, soprattutto quelle che riguardano la comunità LGBT+. Nel 2018, la Nixon si è presentata come candidata per diventare governatore di New York come sfidante di Andrew Cuomo. Ha perso alle primarie democratiche controdi lui, con il 34% dei voti contro il 66%.

Leggi anche >>> HARRY POTTER, I FANS LANCIANO L’ALLARME: “RIPOSA IN PACE JK ROWLING”

JK Rowling. Il motivo della rabbia di Cynthia Nixon