Coronavirus, il bollettino del 13 ottobre: 5.901 nuovi casi di contagio

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi, martedì 13 ottobre, ha diffuso i numeri dell’epidemia da coronavirus in Italia tramite bollettino.

Covid-19 Mappa regione Italia
(Ministero della Salute)

Il Ministero della Salute ha reso noti i dati dell’epidemia da Covid-19 in Italia. Stando all’odierna tabella sanitaria, i casi di contagio sono saliti a 365.467 con un incremento di 5.901 unità rispetto alla giornata di ieri. Di questi sono attualmente positivi 87.193 soggetti (+4.429). Salgono ancora i ricoveri in terapia intensiva (+62), ad oggi 514 in totale. Il numero dei guariti dall’inizio dell’emergenza è giunto a 242.028 con un incremento di 1.428 persone. Purtroppo, nelle ultime 24 ore si sono registrati 41 decessi che hanno portato il bilancio complessive delle vittime a 36.246.

La Regione Calabria, si legge nelle note, ha comunicato che dei 44 nuovi casi positivi di oggi, 4 sono migranti. L’Emilia Romagna, invece, ha eliminato 3 casi in quanto giudicati non casi Covid-19.

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di lunedì 12 ottobre

Coronavirus
(Getty Images)

Il Ministero della Salute nella giornata di ieri ha reso noto che i casi di contagio da Covid-19 dall’inizio dell’emergenza erano saliti a 359.569. In crescita i soggetti attualmente positivi che ammontavano a 82.764, così come i ricoveri in terapia intensiva ieri 452 in totale. Il numero dei guariti era giunto a 240.600. Si registrava un’ulteriore aumento dei decessi che portava il bilancio totale delle vittime a 36.205.

La Regione Calabria, si leggeva nelle note, comunicava che dei 53 nuovi casi positivi di ieri, 21 erano migranti.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, il bollettino del 12 ottobre: aumentano i ricoveri in terapia intensiva

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di domenica 11 ottobre

Domenica, stando al Ministero della Salute, il numero dei casi di contagio dall’inizio dell’emergenza era salito a 354.950 . In crescita i soggetti attualmente positivi che ammontavano a 79.075, così come i ricoveri in terapia intensiva: 420 in totale. Il numero dei guariti era giunto a 239.709 . Si aggrava ancora il bilancio dei decessi  che portava il totale a 36.166.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, il bollettino dell’11 ottobre: 4.246 nuovi positivi attuali

Nella notte Conte firma il nuovo Dpcm, tutte le nuove misure anti-Covid

Il Presidente del consiglio Giuseppe Conte ha sottoscritto il nuovo Dpcm contenente le nuove misure per il contenimento e la gestione dell’epidemia da Covid-19. Le nuove misure saranno in vigore dal 14 ottobre e scadranno il 14 novembre.

Tra le numerose disposizioni rientrano le feste private in casa, per le quali il Governo raccomanda  di non far superare il numero di 6 invitati e di utilizzare la mascherina nel corso dello svolgimento. Stop agli sport di contatto praticati a livello amatoriale, esempio il calcetto. Obbligo si portare sempre con sé la mascherina, di indossarla nei luoghi chiusi ed all’aperto ove non sia possibile mantenere il distanziamento. Quanto alle attività impiegate nella ristorazione chiusura alle ore 24. Per chi somministra bevande alcoliche, potrà farlo sino alle 21, dopo quell’ora tutta l’utenza potrà effettuare consumazioni solo se seduta al tavolo. Niente assembramenti, dunque, al di fuori di bar e pub.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Nella notte Conte firma il nuovo Dpcm, tutte le nuove misure anti-Covid

Covid-19, salgono vertiginosamente i contagi: comune diventa zona rossa

La possibilità che il Governo emanasse un nuovo lockdown generalizzato era stata più volte esclusa. Quanto alle chiusure localizzate, al fine di scongiurare il rischio del dilagare di nuovi focolai, invece, numerosi esponenti della classe politica nonché menti illustri della comunità scientifica si erano espressi favorevolmente.

Oggi giunge notizia dalla Sicilia che il Presidente della Regione Sicilia, al fine di contenere i contagi all’interno del Comune di Galati Mamertino nel Messinese, avrebbe dichiarato quest’ultimo come zona rossa.

Nel piccolo centro, il numero dei casi sarebbe, infatti, salito vertiginosamente. La decisione del Governatore è giunta di comune accordo con l’assessore alla Salute Ruggero Razza. In totale all’interno di Galati i soggetti affetti da Covid sarebbero 88.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, salgono vertiginosamente i contagi: comune diventa zona rossa

Covid-19, ragazzo contrae il virus due volte: la seconda volta in maniera più grave

Quello di un giovane 25enne è stato il primo caso di ripositivizzazione negli USA. Il suo è un quadro clinico altamente singolare. La prima volta il ragazzo si sarebbe ammalato nel mese di aprile, riporta la redazione di TPI, e sarebbe stato dichiarato guarito dopo poco tempo. In quel periodo il 25enne avrebbe manifestato tutti i sintomi tipici della malattia, ma mai le sue condizioni di salute sarebbero state dichiarate “gravi”.

Tuttavia, dopo la negativizzazione accertata, nel mese di maggio il Covid-19 lo avrebbe colpito di nuovo, ma questa volta in maniera più aggressiva. Sarebbe stato, infatti, ricoverato a seguito di un’insufficienza respiratoria. Il giovane adesso starebbe meglio, riferiscono i media locali e la redazione di TPI, ma il particolare caso ha riacceso i riflettori della comunità scientifica sul tema dell’immunità. Soprattutto in virtù del fatto che il 25enne non era affetto da alcuna altra patologia né tantomeno presentava deficit a livello di anticorpi che potessero determinare una maggior predisposizione a contrarre il Covid-19.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, ragazzo contrae il virus due volte: la seconda volta in maniera più grave


Il ragazzo si è ripreso, ma il suo caso ha sollevato interrogativi nella comunità scientifica sull’effettiva capacità degli individui di sviluppare un’immunità al Covid.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.