Omicidio in una ditta: uccide il suo capo e poi prova a togliersi la vita

Omicidio nel pomeriggio di ieri a Formello (Roma), dove un uomo avrebbe ucciso il suo datore di lavoro e poi avrebbe provato a togliersi la vita sparandosi alla testa negli uffici della ditta.

Carabinieri e Ambulanza
Carabinieri e Ambulanza (foto dal web)

Tragedia a Formello, comune alle porte di Roma, dove un uomo ha ucciso il proprio datore di lavoro e poi ha provato a togliersi la vita. Il tutto si è consumato all’interno degli uffici di una ditta di autonoleggi nel pomeriggio di ieri. A far fuoco sarebbe stato un cittadino iraniano di 48 anni che avrebbe ucciso il titolare della ditta, un connazionale 68enne. Sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118 ed i carabinieri di Formello e Ostia, dopo le segnalazione di alcuni residenti che avevano sentito i colpi d’arma da fuoco. Purtroppo i medici non hanno potuto far nulla per il 68enne, mentre il presunto assassino sarebbe stato trasportato in ospedale, dove si troverebbe ricoverato in gravissime condizioni.

Leggi anche —> Terrore in centro: sassi e bastoni contro carabinieri e vigili durante i controlli anti covid

Roma, omicidio in una ditta: uccide il suo datore di lavoro e poi prova a togliersi la vita sparandosi alla testa

carlotta decesso
(Getty Images)

Ha raggiunto il suo capo negli uffici della ditta per cui lavora e lo ha ucciso con un colpo di pistola, poi ha rivolto l’arma contro sé stesso ed ha fatto fuoco sparandosi alla testa. Questo è quanto sarebbe accaduto nel pomeriggio di ieri, martedì 20 ottobre, all’interno degli uffici di una ditta di autonoleggio a Formello, in provincia di Roma. Secondo quanto riportato dalla redazione di Roma Today, a sparare sarebbe stato un cittadino iraniano di 48 anni che avrebbe ucciso il proprio datore di lavoro, un connazionale 68enne.

Sul posto, dopo la segnalazione di colpi d’arma da fuoco nella struttura, sono arrivati i sanitari del 118 ed i carabinieri di Formello, insieme ai colleghi di Ostia. I medici non hanno potuto far nulla per il 68enne, deceduto dopo essere stato raggiunto da un colpo di pistola. L’uomo che avrebbe sparato è stato trasportato d’urgenza presso l’ospedale Sant’Andrea, dove sarebbe ricoverato in gravissime condizioni.

I militari dell’Arma hanno provveduto agli accertamenti ed hanno avviato le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. Dai primi riscontri, come riporta Roma Today, pare che alla base del gesto ci possano essere dei dissidi di lavoro legati a questioni di natura economica.

Leggi anche —> Assalto nella villa di un imprenditore, sotto scacco un’intera famiglia

Carabinieri
Carabinieri (Getty Images)

La salma della vittima sarebbe ora a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.