Bimbo di 3 anni si opponeva ad abusi sessuali. Pestato e torturato

Un bimbo di 3 anni picchiato e bruciato con le sigarette quando si opponeva agli abusi sessuali che doveva subire. I carnefici due uomini a lui molto vicini

Bambina di 10 anni abortisce Brasile (foto dal web)
Violenza su minori (foto dal web)

Un bambino di soli 3 anni è stato costretto a subire ripetuti abusi sessuali compiuti dal padre e dallo zio. Le violenze si sarebbero perpetrate per un periodo di due anni e avevano come orribile scenario la casa dei nonni e un casolare di famiglia.

La vicenda sarebbe emersa grazie al racconto della stessa vittima alla propria madre, la quale ha fatto scattare immediatamente la denuncia. Più volte il piccolo avrebbe provato a ribellarsi agli orrori subiti ma, al suo rifiuto, veniva ulteriormente torturato con percosse, calci, bruciature di sigarette, veniva cosparso di escrementi, saliva e fango.

LEGGI ANCHE> Drammatico incidente in moto: muore ragazzo di soli 18 anni

Bimbo di 3 anni violentato e torturato. La sentenza

Martina Rossi
Giustizia Martelletto – Foto dal Web

L’epilogo della vicenda è ad opera del giudice Cinzia Vergine del Tribunale di Lecce. Il padre dovrà scontare otto anni di reclusione, il fratello (zio della vittima) otto anni e quattro mesi. I due dovranno inoltre risarcire il danno alla parte civile, rappresentata dall’avvocato Roberto Tarantino.

Secondo quanto emerso dalle indagini gli abusi sessuali sul minore sarebbero avvenuti da novembre 2015 al novembre 2017, quando il bambino doveva trascorrere del tempo con il padre poiché i genitori erano in stato di separazione.

Lo zio, primo ad essere inscritto nel registro degli indagati, deve affrontare anche l’accusa di produzione e diffusione di materiale pedopornografico: sui suoi dispositivi ci sarebbero immagini del nipote senza vestiti. La sentenza, avvenuta con rito abbreviato, sarà impugnata dagli avvocati difensori Francesco Calabro e Francesco Spagnolo, i quali valuteranno il ricorso in appello.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter