Il ritorno dei Maneskin: con “Vent’anni” si mettono a nudo

La band romana, a distanza di due anni, torna senza filtri e senza veli e con il nuovo singolo “Vent’anni”, in uscita il 30 ottobre, vuole trasmettere un messaggio importante ai più giovani.

Maneskin (foto dal web)

Damiano, Victoria, Thomas e Ethan hanno presentato il nuovo il brano con un’esibizione live, senza pubblico, sul Palatino di Roma.

Scelgono una collaborazione con il fotografo Oliviero Toscani che li immortala nudi contro gli schemi e i pregiudizi della società rappresentando un amore libero, senza sovrastrutture.

LEGGI ANCHE  -> X FACTOR, LA CATEGORIA UNDER UOMINI DI EMMA MARRONE: CHI È BLIND

Il nuovo singolo nasce dalla penna dei quattro ragazzi rivelazione di XFactor 2017 e il frontman della band descrive come è nata l’idea del brano.

Damiano spiega come si è ritrovato idealmente a fare i conti con il suo alter ego e ha immaginato cosa avrebbe voluto sentirsi dire da un adulto adesso che ha vent’anni.

IL MESSAGGIO DEL NUOVO SINGOLO E’ PER I PIU’ GIOVANI

 

I Maneskin vogliono comunicare con i loro coetanei ma non solo, ricordando anche a chi ventenne non lo è più quanto sia naturale sbagliare spinti dal desiderio di realizzare qualcosa di grande.

“Farà male il dubbio di non essere nessuno” è la frase all’interno del brano con cui vogliono spingere i più giovani a non esitare davanti ai propri sogni, proprio come hanno fatto loro prendendosi la scena sul panorama rock-pop italiano dei nostri giorni.

Damiano ne è certo “Sarai qualcuno se resterai diverso dagli altri” e anche questo monito lo inserisce nel testo della sua canzone, lui che dell’originalità ne ha fatto il suo marchio di fabbrica e non solo per l’abbigliamento, lo smalto o il kajal.

LEGGI ANCHE -> ESCE “QUALCOSA DI NUOVO”, IL NUOVO ALBUM DI MAX PEZZALI

Il gruppo romano spiega che questo nuovo singolo in uscita è il primo passo per un nuovo progetto e per una fase artistica ancora più significativa della precedente. L’idea è quella di andare oltre il profitto perché l’obiettivo è quello di non essere di passaggio ma lasciare il segno.

Maneskin al Palatino (foto dal web)

“Se non fossimo riusciti a fare i musicisti la nostra vita sarebbe stata vuota, ma per nessuno di noi era contemplato un piano B. Siamo andati all’all-in e per fortuna avevamo un poker d’assi”, conclude Damiano.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter