Stefano D’Orazio: un ricordo di Red Canzian dell’amico batterista

La notizia della morte di Stefano D’Orazio ha lasciato attonito il mondo della musica, soprattutto i suoi amici

stefano d'orazio
Stefano D’Orazio (Getty Images)

Innumerevoli le parole e gli aneddoti che, dopo la morte di Stefano D’Orazio, si sono susseguiti tra i suoi amici per ricordare il noto batterista dei Pooh. Fra questi, quello di Red Canzian, pseudonimo di Bruno Canzian, e componente del gruppo.

Red infatti racconta di un episodio rivelatore anche del carattere, stile “Robin Hood“, di Stefano: prima di un concerto a Trieste, Stefano fu arrestato per aver fronteggiato un carabiniere che, da automobilista, aveva insultato una madre e un bambino poiché attraversavano troppo lentamente le strisce pedonali.

La difesa della donna e del bambino gli costò, così, una notte nel carcere di Trieste, il Coroneo. L’episodio rivela il carattere del batterista votato alla bontà e alla difesa dei più deboli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> ERA UNA BAMBINA DELIZIOSA. ADESSO È UNA CANTANTE FAMOSISSIMA. CHI É

Pooh: il ricordo di Red Canzian per l’amico Stefano

stefano d'orazio
(Getty Images)

All’indomani della scomparsa di Stefano D’Orazio, storico batterista dei Pooh, si moltiplicano le dichiarazioni dei suoi amici che amano ricordarlo raccontando anche alcuni episodi della sua vita.

Oltre a quello relativo al suo arresto a Trieste, prima di un concerto, per aver difeso una madre e il suo bambino dagli insulti di un automobilista, poi rivelatosi un carabiniere, Red Canzian ricorda anche alcuni tratti della sua personalità.

Stefano viene, infatti, definito come una persona “precisa” , “sensibile” e creativo: anche nella parte relativa allo studio degli effetti sul palcoscenico, durante un concerto, c’era il suo contributo. Pensava in grande, Stefano, tanto che  “a volte gli allestimenti costavano più di quel che i concerti incassavano”, rivela Red.

stefano d'orazio
Foto Alessandro Cuomo (Getty Images)

Purtroppo, il coronavirus ha mietuto un’altra vittima: Stefano D’Orazio soffriva già di alcune patologie che hanno contribuito ad aggravare rapidamente il suo quadro clinico con il sopraggiungere del Covid19.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> STEFANO D’ORAZIO, L’ULTIMO SALUTO STRAZIANTE DELLA MOGLIE: “STAVA GUARENDO…”

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter