“Il lieto fine esiste”: Tiziano Ferro si racconta tramite un documentario

«Vi racconto la favola che conoscevamo ma che non ci siamo mai raccontati» spiega Tiziano Ferro ai suoi fan attraverso i social.

tiziano ferro
Tiziano Ferro – MTV Europe music awards (Getty Images)

«Guardo il mondo dal filtro delle citratrici»: è così che l’artista, che si è sempre celato dietro la sua musica, oggi si mostra attraverso un documentario in veste di persona comune, con i suoi pregi e difetti, i suoi sbagli e i traguardi.

Disponibile già dal 6 novembre su Amazon Prime Video, il docufilm “Ferro” vede l’autore raccontarsi senza misteri: «una storia può creare controversie o esser abbracciata, può piacere o meno, ma nessuno può cambiarla: esiste, è lì ed è tua, forte della verità», afferma coraggiosamente. Lo stesso 6 novembre pubblica il suo nuovo disco Accetto Miracoli: l’esperienza degli altri.

Tiziano Ferro (Getty Images)
Tiziano Ferro (Getty Images)

Che abbia voluto esporsi a 360°? Forse. Ciò che si scorce da questo passo importante sono le due personalità che appaiono diverse ma in realtà sono lo stesso uomo: da una parte un individuo comune, fragile, che con le sue paure affronta i problemi della vita, dall’altra un artista forte e determinato, che con i suoi testi affolla interi stadi.

LEGGI ANCHE –> GRANDE FRATELLO, NUOVA BESTEMMIA NELLA CASA? IL VIDEO È VIRALE

Ferro, con un regista come Beppe Tufarulo, permette al pubblico di entrare in un mondo a sé stante, mediante un’inquadratura stretta sulla vita dell’artista, posizionando l’esistenza ai margini di un conflitto interiore.

L’adolescenza districata tra il bullismo e la timidezza, che porta a un risvolto inaspettato nel mondo musicale. La fama, arrivata forse troppo presto per un ragazzo che ancora non sapeva come affrontarla. La lotta per comprendere se stessi e il timore di scoprirsi diversi. L’esigenza di rivendicare i propri diritti di essere quello che vuole essere, senza il giudizio altrui.

Tiziano Ferro e l’alcolismo

Tiziano Ferro – Sanremo 2020 (Getty Images)

Forse la sfida che più ritrae la fragilità dell’artista è l’alcolismo. Una dura lotta che rimette in discussione la suo stessa fedeltà alla vita: «Non importa come cadi, ma solo come ti rialzi. Se non fai nulla, ricorderanno solo la caduta. Se recuperi alla grande, la cosa che ricorderanno più di te è come ti sei rialzato».

LEGGI ANCHE –> ADRIANA VOLPE, POSA DA VENERE E SGUARDO SEXY. INCANTEVOLE! – FOTO

La famiglia, che pare a primo impatto essere la cornice dell’autore, si rivela una parte fondamentale del suo percorso e del suo essere. Infine, l’amore, il lieto fine, forse anche troppo personale, che Ferro mostra con una genuinità disarmante: «Il lieto fine esiste, basta solo volerlo».

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter