Chi è la ballerina malata di Alzheimer che spopola in un video sul web

Sta spopolando sul web il video di una signora anziana. É una ballerina malata di Alzheimer. Scopriamo di più sul suo conto

ballerina malata di Alzheimer
Marta C. González (Facebook)

L’ Alzheimer è una malattia subdola e maligna. Compromette le capacità di memoria, del pensare e di ragionamento, in un certo senso è come se strappasse l’essenza delle persone che vengono colpite. Esperienze, volti amici, luoghi: tutto spazzato via.

Questo male colpisce indirettamente anche la famiglia dei malati; chi se ne occupa spesso vede compromessa la propria vita sociale e psicologica, senza considerare anche i carichi pesanti fisici ed economici.

Ma lo spirito di ciò che si è stati in passato, l’anima, il vero io, sono ancora lì, sepolti da qualche parte. La prova arriva direttamente da un video che da due giorni sta spopolando sui maggiori social network, diffusi sul web.

Le immagini propongono un’esile signora anziana, seduta su una sedia a rotelle; un uomo accanto a lei le ha messo delle cuffie in modo che possa ascoltare la musica del “Lago dei Cigni” di Čajkovskij. La donna, nonostante la sua evidente fragilità, inizia a muovere pian piano le braccia, poi sempre con più decisione, riproducendo la coreografia del balletto di cui sta sentendo le note.

LEGGI ANCHE –> Antonella Clerici, intima confessione: “Ho scoperto tutto a 50 anni”

Chi è la ballerina malata di Azhaimer che danza nel video virale sul web

Le immagini arrivano dall’associazione Música para Despertar e l’anziana che si vede accennare la danza è Marta C. González. La didascalia che accompagna il video è: “Una ballerina sarà sempre una ballerina”. Ebbene si, perchè la signora è stata prima ballerina del New York City Ballet negli anni ’60. Purtroppo si è spenta il 9 novembre 2019 in una casa di riposo a Valencia. É stato proprio l’Alzhaimer a portarsela via.

La signora Gonzàlez aveva danzato su quelle note ben 53 anni fa, nel 1967. Nonostante la malattia e tutto il tempo passato, ricordava ancora perfettamente i movimenti della celebre opera di Čajkovskij. Il video è intervallato da immagini della ballerina da giovane, all’apice della sua carriera. I presenti si sono sciolti un caloroso applauso per la sua performance improvvisata.

“Mi sono emozionata” – ha detto Marta C. González, rammaricata di essere su una sedia a rotelle, vorrebbe ballare sulle punte. L’operatore sanitario accanto a lei le risponde: “Sei tu che ci hai fatto emozionare.”

L’associazione Música para Despertar ha rilasciato la seguente dichiarazione: “É uno dei momenti più emozionanti che abbiamo mai vissuto. Ascoltare questa immensa opera d’arte con una persona che ha danzato su queste note a così alti livelli e per la quale fu una parte fondamentale della sua storia, è indescrivibile. Il potere della musica è incommensurabile. Grazie alla vita”.

LEGGI ANCHE –> “Spero di poter tornare presto”: Aurora Ramazzotti e il messaggio per i suoi fan

Il video ha fatto il giro del mondo, ottenendo milioni di visualizzazioni e commenti. Tra questi anche dell’illustre attore spagnolo Antonio Banderas, che ha scritto: “La musica di Čajkovskij è riuscita a prendersi gioco dell’Alzheimer. È già passato un anno da queste immagini. Che la diffusione del video serva come meritato riconoscimento dell’ arte e della  passione di questa donna”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter