Michael Jackson, la sua eredità musicale ha raggiunto cifre astronomiche

La morte di Michael Jackson ha segnato un’epoca per tutti ma dopo 11 anni la sua eredità musicale tocca cifre da capogiro

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michael Jackson (@michaeljackson)

Michael Jackson è una delle maggiori star del panorama musicale fin dagli anni Settanta, sia come membro dei Jackson 5 che come solista e ancora oggi a distanza di undici anni dalla sua morte resta un’icona per milioni di persone.

LEGGI ANCHE -> Contatto, esce l’album dei Negramaro: “Dobbiamo tornare a sognare”

Pochi giorni fa anche un altro compleanno: l’11 novembre del 1991 è uscito “Black or White” di Michael Jackson, scritta, composta e prodotta insieme al noto produttore discografico, compositore e polistrumentista, Bill Bottrell. Il video è stato rilasciato pochi giorni dopo il lancio del brano, il 14 novembre.

Il brano un mese dopo raggiunse la prima posizione in classifica nella Billboard Hot 100 dove resterà immobile per oltre due mesi. Si è dimostrato un successo planetario arrivando in cima alla classifica musicale di ben 20 paesi nel mondo.

Sulle cause della morte di Jackson si parlò di infarto causato da una intossicazione acuta ma ancora adesso esiste un alone sulle reali cause che stroncarono a vita all’artista. La sua morte però non ha messo un freno ai guadagni astronomici che le vendite dei suoi album stanno ancora continuano a portare nelle tasche dei suoi discografici e della famiglia, e le cifre sono a nove zeri.

Michael Jackson, la sua eredità segna cifre da paura

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michael Jackson (@michaeljackson)

Si sa che ogni artista dopo la morte ha un aumento di vendite relativamente opere letterarie, musicali oppure artistiche, ma Michael Jackson è uno degli artisti che, dopo la sua morte, ha guadagnato di più.

LEGGI ANCHE -> Cecilia Rodriguez intimo in bagno da brividi con selfie: spaziale – FOTO

Moltissimi i suoi brani che hanno fatto storia e proprio per questo nel 2014 è entrare nella Top 10 della Billboard Hot 100 riempiendo ben cinque decenni diversi con i suoi brani, cosa mai successa nella storia musicale. Michael Jackson ha guadagnato nel solo 2016 circa 825 milioni di dollari ma la cifra complessiva generata dall’artista dopo la sua morte tra royalties e diritti discografici è circa di 1 miliardo e mezzo di sterline.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michael Jackson (@michaeljackson)

Una cifra da capogiro se valutata nel suo complessivo ma da valutare con cognizione di causa visti i diversi debiti e le spese processuali scaturite dopo le ripetute denunce a suo carico maturate negli anni e ancora da saldare. Insomma, cifre che i comuni mortali non vedranno mai ma che sono anche molto difficili da gestire se non si ha un impero tra le mani o qualcuno in gradi di saper gestire bene la cosa.

 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.