Smartworking e salute degli occhi: consigli su come proteggersi dai rischi

Lo smartworking sta comportando problematiche diverse alla nostra salute. Oltre ad un forte impatto psicologico, passare tante ora davanti al computer che sia per lavoro o per studio può nuocere al benessere dei nostri occhi. Come rimediare? Scopriamolo

smartworking
Smartworking e prevenzione per la salute degli occhi (Pexels/pixabay)

L’aspetto negativo più evidente e d’impatto dello smartworking è senz’altro quello psicologico. Ma le questioni non si esauriscono così “facilmente” anzi, si pensi a tutte le problematiche legate ad una cattiva postura, alla sedentarietà ed alla salute degli occhi.

E’ proprio sulla salute degli occhi, che vogliamo darti dei consigli per eliminare i pericoli che possono scaturire, dalle troppe ore passate davanti al pc. 

Se già prima circa il 70/90% delle persone passava diverse ore davanti ad uno schermo per lavoro o per studio, si può immaginare quale sia la situazione adesso. Come se non bastasse, la maggior parte del tempo libero viene poi trascorso tenendo gli occhi sullo smartphone o sulla tv. Dopo tutte quelle ore, è normale che gli occhi si affatichino.

Per fortuna esistono degli esercizi e delle precauzioni molto efficaci per evitare l’insorgere di patologie agli occhi. Vediamo di cosa si tratta.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Smartworking: la postura corretta e come gestire lo stress

Proteggere gli occhi con semplici accortezze

occhio
Tutte le accortezze per mantenere gli occhi in salute (Freephotos/pixabay)

Dopo lunghe ore di lavoro e di svago che si risolvono davanti a dispositivi elettronici, si possono mettere in pratica dei semplici metodi per mantenere gli occhi in salute. Come prendersi cura della vista? 

Innanzitutto segui la regola dei 20-20-20. Si tratta di un’espediente molto semplice che ti salverà e ti donerà grande sollievo se passi tante ore in smartworking. Consiste nel fare una pausa ogni 20 minuti di lavoro al computer e fissare un oggetto che si trovi lontano da te di circa 20 metri per circa 20 secondi. La messa a fuoco dei nostri occhi ritroverà un equilibrio dopo esser stata per un lungo periodo davanti ad oggetti ravvicinati. Ti basterà impostare una sveglia o un timer che ti ricordino di fare questa semplice e breve pausa ogni 20 minuti. 

Imposta dimensione e colore del testo in maniera adeguata. Lo schermo non deve essere troppo vicino per non sforzare eccessivamente. Per questo motivo imposta dei caratteri di testo 2 o 3 volte più grandi in modo da poter leggere senza stressare troppo i tuoi occhi. E’ inoltre consigliato, per quanto riguarda il colore del testo, di non usare colori troppo accesi per lunghi periodi. Meglio scrivere con testo nero su sfondo bianco. 

Posiziona in maniera corretta il monitor. L’errata posizione del monitor è una delle principali cause per l’insorgenza di problemi alla vista. La distanza corretta dallo schermo a noi deve essere infatti come la lunghezza del tuo braccio. Ti basterà allungare il braccio e disporre correttamente il pc. Inoltre deve essere circa 10 centimetri più alto rispetto ai tuoi occhi. In questo modo oltre ad evitare patologie agli occhi, manterrai anche una buona postura. 

Fai una pausa più lunga ogni 45 minuti. Ti basterà anche una pausa di 2/3 minuti per allentare la tensione di muscoli e far riposare i tuoi occhi. Se non puoi concederti una pausa, ogni volta che senti i tuoi occhi troppo affaticati, procedi così: metti i gomiti sulla scrivania, posiziona le mani sugli occhi e premi con i palmi delle mani su di essi. In questo modo andrai almeno a rilassare i nervi ed i muscoli oculari. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Smartworking per sempre: la rivoluzione iniziata con la pandemia

smartworking
Mantenere la giusta distanza dal monitor (Startupstockphotos/pixabay)

Se passi la maggior parte della tua giornata davanti al pc, ricorda che la prevenzione è importante. Puoi proteggere i tuoi occhi e mantenerli in salute tramite queste semplici accortezze.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter