Diego Maradona, il decesso è stato un delitto: la clamorosa ipotesi

Ancora tanti i dubbi relativi alla morte del fuoriclasse argentino e in queste ore viene svelata un’ipotesi incredibile.

Diego Armando Maradona
Diego Armando Maradona (Getty Images)

Lo scorso 25 novembre, nella sua dimora di Buenos Aires, Diego Armando Maradona è morto per un arresto cardiorespiratorio ma diversi sono i retroscena che lasciano dubbi sulla sua morte.

Infatti mentre il mondo del calcio piange la sua morte la procura indaga sulle incongruenze relative alle ultime ore di vita dell’ex Pibe de oro.

LEGGI ANCHE —–>  Addio Maradona, commozione in Argentina: maglie e bandiere sul feretro

Molti dettagli non tornano e per fare chiarezza è stata aperta un’indagine. L’ex medico del fuoriclasse argentino ha puntualizzato che, a parer suo, non sono state utilizzate tutte le accortezze per assisterlo dopo le dimissioni dal suo ricovero.

“I medici non se ne sarebbero accorti”

capelli-maradona
I capelli alla Maradona (Getty Images)

Il primo grande punto interrogativo resta l’orario del decesso infatti lo psicologo e lo psichiatra che avevano in cura il talento argentino, lo avrebbero trovato senza vita intorno alle 11.30 ma agli inquirenti risulterebbe che la sua morte risalga alle 6.30 del mattino, orario in cui l’infermiere di turno ha dichiarato di averlo lasciato dormiente,
con respirazione regolare.

Anche per quanto riguarda i tempi di intervento risultano delle contraddizioni, eppure il centralino ha dichiarato di poter provare che i soccorsi non ci avrebbero impiegato mezz’ora per intervenire, come dichiarato, bensì 12 minuti.

Resta da capire anche perché l’ex numero 10 del Napoli sia stato lasciato solo tutta la notte e perché, dati i noti problemi cardiaci, non ci fosse in casa un defibrillatore e uno specialista pronto ad intervenire.

LEGGI ANCHE –> Maradona clamoroso, chiesta la riesumazione del corpo: il motivo

Le ultime indiscrezioni attestano che l’ex Pibe de oro poteva salvarsi, secondo l’edizione di Libero di oggi il ‘Diez’ avrebbe avuto un edema polmonare di cui nessuno se n’era accorto.

La crisi che gli è stata fatale sarebbe stata accertata da un team di sei medici anatomopatologi dell’ospedale San Fernando di Buenos Aires, l’autopsia eseguita giovedì sera sarebbe durata circa tre ore e avrebbe attestato che si è trattato di un edema polmonare.

Camera ardente Maradona
Maradona, svelati i risultati dell’autopsia (Getty Images)

Il quotidiano scrive sulle sue pagine: “E’ stato un delitto“.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter