Pandemia, impennata di decessi a novembre: al Nord si muore di più

Pandemia, impennata dei decessi a novembre. Più morti al Nord rispetto al Centro-Sud: Torino la città con più lutti

Milano selvaggia lucarelli
Milano – getty images

La pandemia è scoppiata nella sua secondata a novembre. Il dato era già apparso chiaro, tant’è che sono state necessarie nuove restrizioni proprio a partire dal mese appena trascorso e non eliminate. Ora, però, ci sono anche i dati, i numeri a sostegno. La pandemia a novembre ha registrato un’impennata di decessi. Novembre mese terribile con un incremento differenziato in Italia.  L’incremento medio delle città del Nord di decessi da Covid-19 è stato del 75%. Le città con il maggiore incremento, in tal senso, sono state in ordine: Torino (+111%), Genova (+96%) e Milano (+83%). L’incremento medio delle città del Sud è stato del 46%. Le città del Mezzogiorno con maggiore crescita di decessi sono state, in ordine, Roma e Bari (+ 58%), Perugia (+66) e Palermo (+67%). I

Leggi anche > Covid, bollettino di oggi

Pandemia, a novembre boom di morti al Nord

fase 2
Alberto Cirio, presidente del Piemonte (GettyImages)

I dati provengono dall’ “Andamento della mortalità giornaliera (SiSMG) nelle città italiane in relazione all’epidemia di Covid-19 dal 1 settembre al 17 novembre 2020”. Lo studio statistico è stato realizzato dal Ministero della Salute e dal Dipartimento di Epidemiologia della Regione Lazio. Un salto netto quello di novembre come testimoniano i dati di ottobre. In tal caso i numeri hanno fatto registrare a ottobre un incremento dei decessi da Covid-19 più equilibrato nel territorio nazionale e più basso. L’ incremento di mortalità è stato infatti  al Nord (+22%) e al Centro-Sud (+23%). Novembre ha ribaltato il tutto con l’impennata al Settentrione. Tornando al mese di novembre, dallo studio statistico ministeriale si legge che nelle città più piccole la mortalità risente delle fluttuazioni casuali e pertanto alcuni incrementi vanno interpretati con cautela.

Leggi anche > Sci, è polemica con chi chiede l’apertura

Autostrade per la Liguria ancora nel caos
Genova (foto Pixabay)

Infatti, Bolzano ha avuto un incremento di morti da Covid-19 del 112%, mentre Trento dell’89%. Aosta è addirittura al 120%. Per quanto riguarda le città più grandi i numeri dicono: Torino 689 decessi sui 362 attesi (+111%),  Milano 849 morti rispetto ai 385 attesi (+83%); a Genova 614 sui 313 previsti (+96%);  Firenze 259 sui 160 attesi (+62%); a Roma i morti sono stati 1566 rispetto ai 994 prospettati (+58%); a Bari 145 su 115 attesi (+58%), a Palermo 390 su 233 (+67%). Mancano i dati di Aquila e Napoli.

 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.