Falcone-Borsellino: Bonafede interviene sulla lacunosa sentenza del Tribunale tedesco

Falcone-Borsellino, il Tribunale tedesco chiamato a pronunciarsi su una questione che colpisce l’Italia, ovvero la tutela dei nomi dei due giudici.

Falcone Borsellino
Pizzeria Falcone Borsellino (foto dal web)

Si chiama Falcone & Borsellino, la pizzeria aperta in Germania, a Francoforte sul Meno. Un nome insolito per chiamare un’attività, soprattutto se si pensa che non è un tributo, un omaggio ai due giudici che hanno combattuto con la loro vita la mafia, ma semplicemente una situazione paradossale. Basta guardare le foto che circolano in rete – come il collage proposto sopra – per rendersi conto di come questo significhi sbeffeggiare il nome dei due Giudici. Già dalla Locandina del locale, sfondo nero, Falcone & Borsellino in rosso e accanto dei colpi di pistola…decisamente inguardabile!

La celeberrima foto dei due magistrati, spogliata dal significato e dal forte impatto emotivo viene ridotta ad elemento di arredo. La situazione peggiora dentro il locale, la gigantografia della medesima foto e accanto un Marlon Brando nei panni di don Vito Corleone, il Padrino. Sulle pareti, dei buchi che rappresentano gli spari…

LEGGI ANCHE -> Maradona, è guerra per l’eredità

Falcone-Borsellino, il verdetto (discutibile) del Tribunale tedesco

Pizzeria Falcone Borsellino
Pizzeria Falcone Borsellino (foto dal web)

La sorella di Giovanni Falcone, la professoressa Maria Falcone, cita in giudizio il titolare della pizzeria con la richiesta di vietare l’utilizzo del nome in tal contesto increscioso. Il ricorso è stato tuttavia respinto con una motivazione alquanto discutibile: il nome dei due magistrati non meriterebbe tutela in quanto vittime di mafia 30 anni fa e pertanto – sempre secondo il Tribunale tedesco – non sarebbe un tema attuale. Inoltre il nome dei due giudici non sarebbe noto alla gente comune e quindi agli avventori del locale. La causa ha gettato sgomento nel nostro paese tanto che si è pronunciato proprio mezz’ora fa il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, sui profili social infatti si legge: Non si tratta soltanto di palese e inequivocabile pessimo gusto ma di una grave e inaccettabile offesa alla memoria di due magistrati che hanno perso la vita per servire il nostro paese nella lotta a Cosa nostra.

LEGGI ANCHE -> Maradona, la chat segreta

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alfonso Bonafede (@alfonso.bonafede)

Sarebbero tante le argomentazioni per impugnare quanto emesso dal Tribunale tedesco, ma non è questa la sede idonea.  A Giovanni Falcone ed a Paolo Borsellino che hanno dato la propria vita alla Sicilia e all’Italia, si dedicano piazze, monumenti...non dei piatti di pasta!!!

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter