Incendio nella comunità per tossicodipendenti: chi è l’artefice

A Catania è stato appiccato la notte scorsa un incendio nella comunità per tossicodipendenti, tra le fiamme è morto fratel Leonardo

incendio nella comunità per tossicodipendenti
Pixabay

Si è consumata una tragedia nel catanese. E’ stato appiccato un incendio nella comunità di tossicodipendenti, Tenda di San Camillo, sulla strada statale 116 a Riposto, dove ha perso la vita il responsabile della struttura Fratel Leonardo Grasso, aveva settantotto anni. Immediatamente sono corsi sul posto i vigili del fuoco che hanno spento le fiamme. Successivamente sono arrivati i carabinieri della compagnia di Giarre e della Sezione investigazioni scientifiche (Sis) del comando provinciale dell’Arma di Catania. Secondo una prima ricostruzione da parte degli investigatori, l’episodio è di natura dolosa.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Report, la redazione sotto minaccia: si indaga sull’accaduto

Incendio nella comunità di tossicodipendenti: l’indagine

incendio nella comunità di tossicodipendenti
getty images

Dopo il tragico evento è stata aperta subito un’indagine. Le fiamme sono divampate verso le cinque e si sono propagate nella struttura. All’interno della comunità di recupero c’erano sei ospiti, tutti rimasti illesi. L’unica vittima sembra essere Fratel Leonardo, il responsabile della struttura. I carabinieri dopo quattro ore sono riusciti a identificare  il presunto autore dell’incendio. Secondo quanto si è appreso militari dell’Arma della compagnia di Giarre e del comando provinciale di Catania lo stanno cercando e sarebbero già sulle sue tracce.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Travel blogger scomparsa. L’ultimo inquietante messaggio

Fratel Leonardo, chi è la vittima

Fratel Leonardo Grasso era superiore della comunità camilliana di Acireale e responsabile della struttura per tossicodipendenti e malati di Aids. In passato, prima di dedicarsi alla religione e al servizio del recupero dei tossicodipendenti era stato un agente di commercio noto nel catanese. All’età di cinquant’ anni aveva deciso di cambiare vita e diventare frate camilliano, iniziando così a organizzare il servizio della comunità di recupero.

incendio nella comunità di tossicodipendenti frate
getty images

Un evento tragico lo portò a cambiare la sua vita: la morte di entrambi i genitori a sei giorni di distanza l’uno dall’altro.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter