Incendio accidentale a bordo del volo “Swissair 111”: non si salva nessuno

Il terzo episodio della prima stagione di Indagini ad Alta Quota propone un incendio accidentale avvenuto sull’aereo di linea USA-Svizzera

incendio Volo Swissair 111 nessun salvo
Volo Swissair 111 – Screenshot Video

Dopo il primo episodio della vertiginosa saga di Indagini ad Alta Quota, documentario canadese in onda su National Geographic Channel, del digitale di Sky, vi raccontiamo un’altra avventura ad elevata “pressione atmosferica”.

La storia del “Volo Swissair 111” ha radici più recenti, rispetto al vecchio episodio. Siamo nel 1998, dove un aereo della compagnia svizzera attraversò l’Oceano Atlantico, con a bordo 215 passeggeri e 14 persone dell’equipaggio, tra pilota e assistenti di volo. Il velivolo di linea, dal nome tecnico “McDonnell Douglas MD-11” fu costruito 7 anni prima dell’incidente.

Possedeva a bordo un sistema full optional di apparecchiature comfort e digital video per l’intrattenimento dei viaggiatori. Il totale dei posti a sedere era composto da 241 poltrone, divisi tra reparto di “prima classe” e “business”.

LEGGI ANCHE —–> Vite al limite. Leneatha Reed, 273 kg. Perchè ha lasciato lo show

Indagini ad Alta Quota, i dettagli dell’incidente

incendio Volo Swissair 111 nessun salvo
Cabina di volo – Screenshot video

La tratta di competenza del volo della compagnia Swissair era New YorkGinevra. Durante uno di quei tragitti, con conseguente attraversamento dell’Oceano Pacifico, l’MD-11 precipitò improvvisamente, schiantandosi contro la massa d’acqua ad una velocità elevatissima. I frammenti del velivolo di linea furono dispersi, tanto e vero che la società di Investigazione canadese, la TSB impiegò ben 4 anni per costruire il movente e le cause del terribile incidente.

Le ricerche scientifiche perdurarono nel tempo, non senza riscontri economici importanti. Ed evinsero che il materiale esplosivo, proveniente dalla stiva e dai sistemi di aerazione interna, erano impossibili da controllare, per l’equipaggio e il comandante. Che ne risentì anche dell’inibizione del check-up dei comandi in cabina di volo. Dunque il rischio di un incendio accidentale era dietro l’angolo. Durante l’attraversamento dell’Oceano Atlantico, lo Swissair 111 precipitò a Peggys Cove, tra il Canada e la Scozia e in quell’occasione persero la vita tutti le persone a bordo.

LEGGI ANCHE —–> Volo “United Airlines 811”, 9 morti e tante “leggerezze” per una strage evitabile

incendio Volo Swissair 111 nessun salvo
Frammenti Volo Swissair 111 – Screenshot Video

Quel 2 settembre del ’98 passò alla storia come uno degli incidenti più incredibili che i divulgatori di “Indagini al Alta Quota” potessero raccontare

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Impostazioni privacy