Legge di bilancio, milioni per autonomi e settore auto

Legge di bilancio, previsti 120 milioni di euro per l’elettrico che si sommano ai 370 milioni di euro già stanziati

Tutti i cambiamenti dal 1° luglio: dall'obbligo del Pos agli incentivi auto
Automobile (foto Pixabay)

La legge di bilancio è già stata impostata ed ora si discute sui vari emendamenti proposti per delle modifiche. C’è tempo fino al 31 dicembre, data entro la quale la legge va approvata definitivamente per essere poi promulgata e pubblicata in gazzetta ufficiale. Tra le novità rispetto al testo base, si lavora su nuovi incentivi per il settore auto. Si cerca di abbattere di più l’inquinamento incentivando l’acquisto di auto elettriche, ibride e in via residuale, Euro 6 di ultima generazione. Si ragiona su un ulteriore stanziamento di 120 milioni che si aggiungono ai 370 milioni già stanziati per il settore automotive. In totale sono 490 i milioni investiti per il green attraverso l’incentivo all’acquisto di auto meno inquinanti. Durante l’anno il bonus mobilità ha stimolato la vendita di bici elettriche e non, incentivando la mobilità sostenibile. La vendita di biciclette in Italia ha registrato un incremento rispetto al 2019, che a sua volte era stato già un anno in positivo.

Leggi anche > Dpcm, il governo ha deciso

Rimborsi
soldi (Getty Images)

Leggi anche > Lockdown Natale, le misure

Legge di bilancio, arrivano modifiche per auto e autonomi

Salvini Conte
Parlamento (Getty Images)

Ulteriore modifica alla legge di bilancio riguarda gli autonomi. Si lavora su un miliardo di euro per gli autonomi al fine di sollevare loro per un ano dal pagamento dei contributi previdenziali. Sul tavolo il tema riguarda coloro che hanno subito danni economici per effetto della pandemia. L’anno bianco, come è stato battezzato, riguarderà, però, coloro che rispetto all’ano precedente avranno avuto un calo del fatturato, come dimostrabile dai dati alla mano dichiarati all’agenzia delle entrate. Non c’è accordo, al momento, sul bis per il superbonus 110% per le ristrutturazioni.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Il nodo non è la sostanza ma lo strumento. Mancano 10 miliardi per attivarlo per tutto il 2021 ma non ci sono i fondi e bisogna prenderli da altri investimenti o ricorrendo al Recovery Plan. Questo significherebbe ridisegnare alcuni capitoli del piano già impostato in larga misura.