Autocertificazione, cosa scrivere se si va a trovare qualcuno

Molti si stanno domandando come va compilata l’autocertificazione nei giorni di zona rossa se ci rechiamo a casa di amici e parenti.

cena di Natale
Cena di Natale (unsplash)

Come ha specificato Giuseppe Conte, il Decreto di Natale obbliga gli italiani a trascorrere le prossime festività in maniera più sobria ma consente comunque di uscire per recarsi da amici o parenti per poter festeggiare insieme, l’importante che non si è in più di due persone oltre al nucleo famigliare che si va a trovare.

L’Italia comunque nei giorni festivi e prefestivi è zona rossa quindi non si può circolare liberamente. Sono consentiti pochi spostamenti tra i quali quello di poter raggiungere le abitazioni dei nostri cari, garantendo però che non si superino i due invitati.

LEGGI ANCHE –> Bollettino del 20 dicembre: aumentano i guariti nel nostro Paese

Come compilare l’autocertificazione

autocertificazione spostamenti festività
Autocertificazione (Pixabay – silviarita)

LEGGI ANCHE —> Covid, via libera Aifa su vaccino in Italia: le parole del presidente Palù

Nei giorni di festa però non ci è consentito andare presso le abitazioni al di fuori dal nostro comune di residenza e per spostarci all’interno del nostro comune, quando l’Italia sarà zona rossa, bisogna portare con noi l’autocertificazione.

Essendo limitati anche gli spostamenti cittadini bisognerà giustificare il motivo per il quale siamo usciti di casa. Purtroppo controllare che non ci siano veramente più di due ospiti nelle case è difficile e per questo il rischio di assembramenti è elevato.

Non ci saranno controlli all’interno delle abitazioni private e verranno controllati  solamente gli spostamenti delle persone. Quello che è stato dichiarato nell’autocertificazione potrà essere verificato in un secondo momento.

Eppure non bisogna specificare a casa di chi si sta andando quindi resta il dubbio su come possano avvenire tali verifiche.

Così come era stato fatto quando si potevano raggiungere i congiunti nel periodo subito dopo il lockdown di marzo, così adesso non vanno indicate le generalità delle persone che si vanno a trovare per questioni  di privacy e di violazione dei dati personali.

L’unica cosa che dovremo fare per spiegare il motivo del nostro transito nel caso in cui venissimo fermati è barrare la casella ‘motivo di necessità’ come giustificazione.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

carabinieri posto di blocco
Carabinieri posto di blocco (Getty images)

L’unico controllo possibile è quello riguardante lo spostamento di non più di due persone, per il resto probabilmente le autorità dovranno fidarsi della buona fede dei dichiaranti.