Agghiacciante ritrovamento: cadavere sugli scogli, potrebbe essere un’adolescente

Ritrovamento agghiacciante ad Ostia: sul litorale romano è stato rinvenuto il cadavere di una donna in avanzato stato di decomposizione.

Polizia scientifica
(Getty Images)

Un cadavere in avanzato stato di decomposizione è stato rinvenuto su degli scogli del litorale romano. Ad Ostia un pescatore avrebbe scorto il corpo ed immediatamente contattato la Polizia. La scientifica è ora al lavoro per identificare i resti che da una prima analisi parrebbero appartenere ad una giovane donna, forse un’adolescente.

Leggi anche —> Tragedia nel Milanese: accoltella la compagna e fugge col figlio di 18 mesi

Osta, rinvenuto cadavere in avanzato stato di decomposizione: indaga la scientifica

Velletri stufa madre e figlio morti
Polizia (Getty Images)

Leggi anche —> Ginecologo morto a Milano, svolta nel caso: i risultati dell’autopsia

Un ritrovamento agghiacciante quello effettuato da un pescatore su alcuni scogli ad Ostia. L’uomo avrebbe scorto un cadavere in avanzato stato di decomposizione privo di vestiti e senza alcun documento, nei pressi dell’idroscalo, vicino il porto e la spiaggia libera.

Il corpo, riporta la redazione di Leggo, secondo una prima ricostruzione potrebbe addirittura esser stato trasportato dalla corrente del Tevere. Il fiume che attraversa Roma avrebbe la sua foce proprio vicino il luogo del ritrovamento.

Immediatamente intervenuta la Polizia Scientifica coadiuvata dagli agenti del X Distretto lido. Stando alle prime analisi i resti potrebbero appartenere ad una giovane donna, nello specifico un’adolescente. Ad avviso della Polizia, potrebbe trattarsi di una 16enne.

Sui resti, rimasti in acqua per lungo tempo, è stato disposto l’esame autoptico che si svolgerà tra la giornata di oggi, lunedì 28 dicembre, e domani.

Gli esiti potranno fornire maggiori indicazioni sull’identità del cadavere ed accertare le cause che hanno condotto alla morte.

Le operazioni di recupero del corpo sono avvenute nella giornata di ieri intorno alle 12:30. All’arrivo dei soccorsi ovviamente nessun tentativo di rianimazione sarebbe stato operato, in quanto già si era compreso come si trattasse di un cadavere.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

Roma figli volume televisione
Polizia (EKH-Pictures
AdobeStock)

Gli inquirenti adesso dovranno scoprire non solo l’identità del corpo, ma anche come sia sopraggiunta la morte. Non solo, avranno il compito di comprendere anche se il decesso sia avvenuto in loco o se, invece, il cadavere sia stato trascinato dalla corrente e giunto sul litorale solo successivamente.