Bottega Veneta svela il colore della moda 2021

Lo stilista ha saputo stupire tutti rivoluzionando i canoni del moderno e svelando quale sarà il colore che predominerà la scena della moda nel 2021.

Sfilata Bottega Veneta
Sfilata Bottega Veneta Primavera Estate 2021 (ioDonna)

Si è tenuta lo scorso 9 ottobre a Londra, davanti ad un pubblico assai esiguo, la presentazione della nuova collezione primavera – estate 2021 di Daniel Lee, stilista e direttore creativo del brand italiano Bottega Veneta dal 2018, e trasmessa sulle piattaforme social solamente il 14 dicembre.

E’ stata una sfilata segreta, quella tenutasi al teatro Sadler’s Wells di Londra, rispettando la volontà del designer di sottrarsi al calendario ufficiale delle presentazioni e optando per il digital. Volontà condivisa anche da altri brand, come Gucci e Saint Laurent.

Non sono mancate, per il direttore creativo, le critiche di molti, mosse dall’esposizione di uno stile scarno che vede l’intrecciarsi del moderno con caratteristiche della moda propria dei decenni tra gli anni Sessanta e il Duemila.
A spiegare la sua collezione, sono stati inviati ai giornalisti tre libri e un 33 giri, edizioni speciali riguardanti i lavori di artisti e brand come PJ Harvey, Halston, Gucci, Tyron Lebon e la colonna sonora di Neneh Cherry, dai quali lo stilista ha tratto ispirazione per la realizzazione della nuova collezione.

In un periodo come quello che stiamo vivendo, non poteva mancare il chiaro riferimento all’ambiente casalingo, alla comodità e alla morbidezza: parliamo dunque di uno stile che richiama, da una parte, un momento di ritiro, di conforto e di ricerca dell’intimità, dall’altra il desiderio di libertà, quasi di ribellione.
Daniel Lee, focalizzando l’attenzione su outfit all’apparenza chiaramente comodi e confortevoli, si rivolge a tutti: ha raccontato di aver cercato di dar vita a capi eleganti che richiamassero il quotidiano, rendendo protagonisti della scena l’uncinetto e la pelle imbottita.
Con questa introduzione di ciò che vedremo nelle vetrine di Bottega Veneta la prossima primavera, è inevitabile l’evocazione di un ricordo nostalgico degli anni ’60 del nostro Paese, dove il confort dell’ambiente quotidiano si mescola con lo spirito ribelle della nuova generazione di giovani.

E’ qui che chiaramente emergono i punti forti di questa collezione: la sicurezza e la morbidezza. Sono capi ed accessori facili da indossare, lavorati a maglia.
Troviamo i sabot in pelle con la zeppa e quella che già si presta a divenire una borsa iconica del nuovo anno, ribattezzata triangle bag, che richiama i materiali degli abiti a cui la vediamo abbinata: non percepiamo la solita idea di Haute Couture, bensì l’ordinario, il routinario, il tipico senso di casa.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

Triangle Bag Bottega Veneta
Triangle Bag Bottega Veneta (Mam-e)

Ma qual’è il colore che dominerà la scena nel nuovo anno?

Non si può fare a meno di notare che nell’immaginario dello stilista Daniel Lee the green is the new black. Ebbene sì, il direttore creativo di Bottega Veneta ha lasciato che i colori pastello prevalessero nella sua nuova collezione e, in particolar modo, il ruolo di centralità lo ha avuto il verde.

 

 

 

Leggi anche -> L’estate romantica di Bolle e Lee – FOTO

Troveremo le vetrine della nuova primavera caratterizzate da quest’esplosivo richiamo a Madre Natura che Daniel Lee non ha mancato di mostrare anche come protagonista assoluto di un outfit total green.