Covid-19, muore un agente di polizia: il cordoglio dei colleghi

All’età di 53 anni è morto per Covid-19 Felice Rispoli, agente di polizia dell’ufficio scorte di Palermo: un uomo amato e descritto da tutti come umile e gentile.

Polizia (Getty Images)
Polizia (Getty Images)

Il Covid-19 colpisce indiscriminatamente. Una dura ed atroce realtà, che il Mondo ha imparato a proprie spese con ad oggi 1,79 milioni di morti. Solo in Italia i decessi hanno superato le 73mila unità. Tra queste si conta anche Felice Rispoli, agente di polizia dell’Ufficio Scorte di Palermo. La sua scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile nel cuore dei suoi cari e di chi lo conosceva. A soli 53 anni, a causa del Covid, si è spento presso l’Ospedale di Partinico. Numerosi i messaggi di cordoglio.

Leggi anche —> Claudia Alivernini, minacce ed insulti dai no-vax: “Vediamo quando muori”

Palermo, morto per Covid-19 Felice Rispoli: agente di polizia dell’ufficio scorte

Polizia Milano abusava nipotina in streaming
(Getty Images)

Leggi anche —> Selvaggia Lucarelli contro chi non si vaccina: “Vi disprezzo e vi dico perché”

Sempre gentile e sorridente” questo uno degli innumerevoli messaggi di cordoglio apparsi sui social per ricordare Felice Rispoli, l’agente di polizia di 53 anni morto a causa del Covid.

Valoroso, umile e generoso così lo ricordano coloro i quali hanno avuto l’onore di conoscerlo. Un uomo prima ancora che un integerrimo agente, scomparso troppo presto. Strappato via alla vita prematuramente a causa di un nemico invisibile che ha messo in ginocchio l’intero Pianeta. Felice Rispoli si è spento dopo aver duramente lottato contro il Covid presso l’Ospedale di Partinico.

La morte fa parte della vita e bisogna accettarla, e non sappiamo come e quando toccherà a noi. Ma quando viene a mancare un amico di soli 53 anni – ha scritto l’amico Giovanni Paparcuri stando a quanto riporta la redazione di Palermo Todayper colpa di questo maledetto virus, è difficile accettarla, così come lo è trovare delle parole“. In chiosa Paparcuri ha affermato: “Ciao Felice di nome e di fatto, non so scrivere altro“. Parole che stringono il cuore e che rendono noto a chi non conosceva Felice Rispoli della persona di valore che era.

Sei stato un collega con la A maiuscola – ha scritto chi con lui aveva avuto l’onore di lavorare -. Il Covid 19 oggi ti ha sottratto alla tua famiglia e a noi che in ufficio non ci sappiamo darci pace“. Chi scrive, riporta Palermo Today, con Rispoli aveva condiviso un breve esperienza nel reparto volanti ed una lunga invece nel reparto scorte a Palermo. Era allegro, prosegue, e con lui ha condiviso tanti momenti belli e brutti, umanamente e professionalmente, tutti affrontati sempre con un sorriso.

Sulla pagina ufficiale Facebook della Polizia di Stato, si legge un sentito messaggio di cordoglio. “La Polizia di Stato piange l’ennesima scomparsa di un suo figlio a causa del #Covid19. La gioiosità di Felice, 53 anni, e la sua voglia di vivere, hanno lasciato un segno indelebile tra i colleghi del glorioso Reparto scorte della questura di Palermo“.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

La #PoliziadiStato piange l’ennesima scomparsa di un suo figlio a causa del #Covid19. La gioiosità di Felice, 53 anni, e…

Pubblicato da Polizia di Stato su Martedì 29 dicembre 2020

L’Italia saluta un vero servitore dello Stato esempio per i giovani che come lui hanno deciso di indossare ed onorare la divisa. Lascia due figli.