Bevono alcolici contraffatti: cinque morti ed undici intossicati

Cinque persone sono morte per aver bevuto degli alcolici contraffatti, intossicate altre undici: quattro agenti di polizia sospesi per negligenza.

India bevono liquori contraffatti cinque morti
(PublicDomainPictures – Pixabay)

Avrebbero consumato dei liquori contraffatti, questo il motivo che ha comportato la morte di cinque persone e l’intossicazione di altre undici nella notte a cavallo tra ieri, giovedì 7 gennaio, ed oggi venerdì 8. I fatti si sono verificati a Jeetgarhi villaggio di Bulandshahr nell’Uttar Pradesh, in India.

Il capo della polizia del luogo, SK Singh, avrebbe sospeso alcuni dei suoi ufficiali per presunte inadempienze compiute nel corso delle indagini preliminari. I corpi dei cinque deceduti saranno sottoposti ad esame autoptico.

Leggi anche —> Dramma in mare, ragazza 19enne attaccata e uccisa da uno squalo davanti alle amiche

India, cinque morti ed undici intossicati: avrebbero bevuto alcolici contraffatti

Polizia indiana
Polizia indiana (Getty Images)

Leggi anche —> Donna aggredita e sbranata da branco di cani mentre fa jogging

Saranno gli ulteriori esami disposti dalla polizia sui campioni di liquori prelevati a confermare se la morte sia sopraggiunta a causa di questi ultimi. Secondo gli inquirenti, però, i dubbi sarebbero ben pochi. Ora tutte le attenzioni sono rivolte all’identità di colui che li avrebbe venduti alle vittime e di conoscere il luogo in cui sarebbe avvenuto lo scambio.

La polizia, riporta la redazione dell’Hindustantimes, si sarebbe immediatamente adoperata per raggiungere i villaggi vicini a Jeetgarhi e scongiurare che altri assumano i liquori, o eventualmente qualora fosse troppo tardi di prestare loro tutte le cure necessarie.

Il commissario SK Singh ed il magistrato distrettuale Ravindra Kumar, riporta la redazione indiana, con ogni probabilità sarebbero riusciti ad individuare l’ultima posizione dell’uomo che potrebbe aver spacciato le sostanze alcoliche. Pare che sia stato visto in un sobborgo di Delhi. Gli agenti sarebbero già alla volta della Capitale per arrestarlo. Fermati numerosi soggetti per eseguire interrogatori a tappeto.

Sulla vicenda si è espresso anche il primo ministro Yogi Adityanath, il quale ha invitato i tutori della legge a rispettare tutti i protocolli sulla sicurezza nazionale.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

Ambulanza India
(Getty Images)

In particolare l’alta carica dello Stato avrebbe esortato gli agenti ad indagare con dovizia sulla morte delle cinque persone e l’avvelenamento delle altre 11. Adityanath avrebbe, infine, aggiunto di auspicarsi una rapida iscrizione nel registro degli indagati di chi la polizia riterrà responsabile della tragedia.