Roma, strage di anziani in RSA: motivo della morte sconcertante

La struttura adibita anche a centro Covid ospitava dieci anziani, ne ha visti morire cinque e gli altri sono in gravissime condizioni.

ambulanza rsa
Ambulanza (GettyImages)

Nella Casa di riposo Villa Diamanti di Lanuvio, piccolo comune alle porte di Roma, è avvenuta un’intossicazione da monossido di carbonio che ha causato la morte di cinque anziani. Gli altri ospiti così come gli addetti ai lavori della struttura sono ricoverati in gravi condizioni.

E’ successo venerdì notte e nel momento in cui gli infermieri sono andati a svegliare gli anziani che sembrassero dormire in un sonno profondo, hanno potuto solamente attestarne il decesso.

All’interno della RSA sono state trovate delle tracce di monossido di carbonio anche se ancora non è stata individuata la fonte dell’emissione.

I Carabinieri hanno eseguito gli accertamenti tecnico-scientifici e ora dovranno essere effettuate delle verifiche sulla caldaia, sul sistema di areazione e su tutti gli impianti della struttura.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> Rubano un’auto ad una disabile, poi la restituiscono con un bigliettino di scuse

Le proteste da parte dei parenti

anziani
anziani (foto dal web)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> Due auto si scontrano sulla statale: muore padre 48enne, feriti la moglie e i figli

I famigliari delle vittime hanno denunciato la struttura per non essere stati avvisati tempestivamente di quanto accaduto ma di esserne venuti a conoscenza solamente tramite il telegiornale.

I cinque ospiti che hanno perso la vita sono stati: Maria Macci (100 anni fra due settimane), Agnese Capatano (71), Giuseppina Valentino (67), Teresina Venturini (87), Maria Laura Minelli (89). Ricoverati, invece, in gravissimi condizioni sono: Giovanni C. (69), Marina G. (81), Nicolina G. (87), Renzo G. (83) e Mario O. (70), e i due operatori socio-assistenziali Michael C. (26) e Jolanta P. (52).

Erano tutti positivi al Covid e gli anziani sarebbero dovuti essere trasferiti proprio il giorno seguente presso altre strutture specializzate.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

carabinieri
carabinieri (getty images)

La procura di Velletri ha aperto un fascicolo per accertare la dinamica dell’accaduto e sono in corso le indagini.