Caso Alexis Sharkey: morta strangolata la nota influencer di Instagram

La salma dell’influencer di Instagram e Tik Tok era stata ritrovata sul ciglio di una strada a Houston. L’esito dell’autopsia.

Alexis Sharkey, 26 anni, era stata ritrovata morta sul ciglio di Red Haw Street a ovest di Houston. Il cadavere, completamente privo di indumenti, è stato scoperta il 28 novembre dello scorso anno e da allora, la storia della sua scomparsa ha immediatamente colpito l’attenzione dell’intera nazione. Gli investigatori riferiscono che la salma è rimasta sulla banchina per ore, prima che un camionista di passaggio chiamasse i soccorsi.

Il passante ha lanciato l’allarme dopo aver notato i piedi della giovane spuntare da alcuni cespugli. Sin dal ritrovamento del cadavere, nonostante il corpo non riportasse evidenti segni di violenza, gli agenti locali esclusero l’ipotesi del suicidio. Sua madre Stacey ha cercato in tutti i modi di aiutare gli ispettori detective, rivolgendo più volte appelli al pubblico di Facebook.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus: gli esperti chiedono la distribuzione di vitamina D

I risultati dell’autopsia

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Donna perde il figlio e finisce in coma: ostetrica avrebbe commesso un errore fatale

I familiari della vittima, originari della Pennsylvania, hanno dichiarato che Robinault e suo marito, Tom Sharkey, si erano da poco trasferiti a Houston lo scorso gennaio. Prima della tragedia, la ragazza aveva iniziato a spopolare sui social media, ottenendo un considerevole seguito su Instagram e Tik Tok, mostrando prodotti di bellezza per la salute della pelle e il benessere dei capelli. Nonostante il decesso, il numero di follower, oltre i 71.600, continua irrefrenabilmente a crescere.

Questo martedì, 19 gennaio, quasi due mesi dopo la sua scomparsa, le autorità locali hanno ufficialmente annunciato che la donna è morta per asfissia. Sebbene il dipartimento di polizia di Houston non abbia fornito ulteriori dettagli sull’indagine post mortem della nota influencer, l’Harris County Institute of Forensic Sciences ha dichiarato il suo caso un omicidio.

Un rapporto della polizia di Houston riporta che Sharkey è stata ritrovata senza ferite visibili. Tuttavia, oggi il rapporto dell’autopsia risulta chiaro. Il comunicato dell’istituto medico Harris County Institute of Forensic Sciences (HCIFS): “la donna è stata uccisa ed è morta strangolata.” Tale conferma alimenta i peggiori timori nei suoi cari. “Lei e suo marito stavano per divorziare” – ha confessato una sua amica – “Più volte Alexis mi ha riferito che il partner le metteva le mani addosso”. Altri tre amici hanno confermato al Daily Beast che Sharkey si era lamentata spesso degli abusi fisici, delle continue vessazioni e atti persecutori da parte del marito, definito da lei stessa come una persona “possessiva e manipolatrice.”

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

“Il rapporto dell’autopsia sarà disponibile solo quando le autorità definiranno il caso concluso” – ha dichiarato un portavoce al Daily Beast.

Fonte The Daily Beast