La vita in diretta subisce un cambiamento, delusione per Alberto Matano

“La vita in diretta”, il programma che va in onda tutti i giorni feriali dalle 17:05 subisce un cambiamento in vista di un importante appuntamento televisivo: la delusione di Alberto Matano 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da La Vita In Diretta (@vitaindiretta)

“La vita in diretta” è il programma condotto da Alberto Matano tutti i pomeriggi dalle 17:05 su Rai Uno dal lunedì al venerdì. Il rotocalco di attualità e cronaca nera sarà costretto a subire un cambiamento in vista del Festival di Sanremo che andrà in onda dal 2 al 6 marzo anche se il suo destino ancora non è scritto. Ci sono stati infatti negli ultimi giorni dei pareri contrastanti sulla messa in onda della manifestazione canora a causa del Covid. Personaggi del mondo dello spettacolo come Al Bano preferirebbero che Sanremo slittasse di qualche mese quando, si spera, la situazione attuale della pandemia sia più sotto controllo. Tuttavia dai vertici Rai confermano che sarà svolto tutto in sicurezza. Il Festival di Sanremo dovrebbe svolgersi quindi nel rispetto delle regole anti diffusione del virus, a meno di decisioni dell’ultim’ora.

LEGGI ANCHE -> Amadeus da Fabio Fazio svela nuovi dettagli su Sanremo e annuncia sorprese

Alberto Matano, il cambiamento de “La vita in diretta”

Alberto Matano
Il conduttore Alberto Matano (Getty Images)

LEGGI ANCHE -> Alberto Matano su Franco di Mare: Siamo sulla stessa lunghezza d’onda

L’appuntamento di Rai Uno de “La vita in diretta” durante la settimana del Festival di Sanremo normalmente va in onda dagli studi della città della Liguria. Quest’anno però a causa delle restrizioni per il Covid, che metteranno in sicurezza la kermesse canora che sarà ultra blindata, Alberto Matano dovrà condurre il rotocalco televisivo quotidiano non dagli studi della città di Sanremo ma da Roma e quindi dagli studi di via Teulada. Una bella delusione per il giornalista tanto amato dal pubblico del piccolo schermo. Sanremo sarà svolto quindi in tutta sicurezza, con la scelta della nave da crociera ormai eclissata a favore invece di quella di optare per un pubblico di figuranti conviventi.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Amadeus
(Getty Images)

Si legge infatti in una nota della Rai: “È fondamentale avere il requisito di convivente che permetterà di occupare due poltrone ravvicinate, distanziate dalle altre almeno di un metro”.