Accoltella il marito a causa di una foto con una donna che conosce benissimo

Una donna ha accoltellato il marito a causa di una foto trovata sul suo cellulare in cui è in compagnia di un’altra che lei conosce perfettamente. Di chi si tratta

Adolescente accoltella il padre
Accoltellamento – GettyImages

Una donna ha accoltellato il proprio marito in preda a un raptus di gelosia. Il fatto è avvenuto nella cittadina di Cajeme (Sonora), in Messico, lo scorso weekend. Secondo i media locali, la moglie (identificata con il nome di Leonora R) avrebbe trovato delle foto compromettenti del consorte (Juan N) sul suo cellulare.

Le immagini esplicite lo ritraevano mentre stava consumando un rapporto sessuale con un’altra donna. Almeno questo è ciò che credeva Leonora. La signora, infatti, accecata dai sentimenti di quel preciso momento non si è accorta di conoscere perfettamente quella che pensava fosse “l’amante”.

LEGGI ANCHE -> Tiziana Cantone, le rivelazioni inquietanti della madre

Accoltella il marito a causa di una foto con una presunta amante. Chi è “l’altra donna”

uso del cellulare
Cellulare (Firmbee da Pixabay)

Leggi anche —> Terribile incidente sul lavoro: muore operaio 44enne

La donna ritratta in foto con Juan era la stessa Leonora. Lo scatto risaliva a qualche anno prima, quando i coniugi erano ancora fidanzati. Leonora, vedendo una donna più giovane e diversa dal suo attuale aspetto, nella quale non s’identificava più, non ha lasciato nemmeno il tempo al marito di spiegare la situazione. Lo ha ricoperto d’insulti e lo ha accoltellato più volte, provocandoli numerose ferite a braccia e gambe. L’uomo aveva ritrovato le foto controllando delle vecchie email e aveva deciso di salvarle sul proprio cellulare.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Donato Bilancia
Martello Giudice (pixabay)

Le forze dell’ordine sono state avvertite dai vicini, allarmati dalle urla che provenivano dalla casa di Leonora e Juan. Adesso la donna si trova sotto custodia e vi rimarrà in attesa che vengano formalizzate le accuse.