Brutale pluriomicidio: cannibale russo uccide e mangia tre amici

Il killer ha smembrato le vittime, bollito i cadaveri e divorato le loro parti del corpo. Condannato all’ergastolo.


Conosciuto come The Arkhangelsk Cannibal, dall’omonima città russa di cui è originario, Eduard Seleznev, 51 anni, è stato condannato all’ergastolo senza condizionale per aver ucciso i suoi tre amici: gli omicidi sono avvenuti tra marzo 2016 e marzo 2017. Durante il processo è emerso che le tre vittime sono state accoltellate mentre erano in stato confusionario a causa dell’alcol. Il serial killer ha ammesso l’omicidio, aggiungendo dettagli agghiaccianti: il malvivente ha bollito i tre cadaveri per poi mangiare le loro parti del corpo cotte. Avvolti in sacchetti di plastica, gli avanzi di carne umana sono stati in seguito conservati nel frigorifero.

LEGGI ANCHE >>> Violenta una donna: alla telecamera, l’aggressore col trucco da clown

Le strane abitudini alimentari di Eduard Seleznev

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Robert F. Kennedy Jr. e i post no-vax: Instagram chiude l’account

Secondo quanto riporta The Sun, le vittime, di età compresa tra 59, 43 e 34 anni, sono state smembrate per essere bollite e divorate dal cannibale; mentre gli altri resti sono stati gettati in un fiume nel nord-ovest della Russia. Il tribunale ha dichiarato le bizzarre abitudini alimentari di Eduard Seleznev: i suoi pasti principali c’erano anche cani e gatti, nonché uccelli e altri piccoli animali che il serial killer incrociava per strada.

I media riferiscono che il cannibale si era persino trasferito nell’appartamento di una delle sue vittime, dichiarando ai suoi genitori la falsa notizia sul trasferimento del loro figlio in un’altra città per esigenze lavorative. Il rapporto sull’indagine riporta che la polizia non è stata in grado di risalire alle identità dei tre uomini a causa delle pessime condizioni in cui sono stati ritrovati al momento delle perquisizioni.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Il codice penale russo non include il cannibalismo. L’accusato è stato pertanto processato per pluriomicidio e uso improprio delle parti del corpo delle vittime.

Fonte The Sun