Rocco Casalino in lacrime per l’addio di Conte – FOTO

Rocco Casalino, portavoce dell’ex premier Giuseppe Conte, lo accompagna fuori da Palazzo Chigi. Poi l’applauso lunghissimo dei dipendenti e le lacrime per l’addio

I dipendenti di Palazzo Chigi salutano l’ormai ex Primo ministro Giuseppe Conte, con un applauso lunghissimo. Il premier uscente li saluta commosso dal cortile del palazzo sede dell’esecutivo, mentre tiene per mano la compagna Olivia Paladino. Ma Conte non è l’unico che trattiene a stento l’emozione. A lasciarsi scappare qualche lacrima è anche Rocco Casalino, il suo portavoce, a cui non basta la mascherina bianca sul volto per camuffare il pianto. Un’immagine che ha già fatto il giro del web.

D’altronde Casalino era stato accanto a Conte fin dalla primissima ora, e ci è rimasto durante tutti i due anni e mezzo che lo hanno visto al centro della crisi politica e sanitaria. Finora è rimasto in disparte, per non mettere in ombra il premier. Ma ora che l’avventura al Governo è finita, Casalino promette non uscire di scena, ma anzi di far parlare di sé anche nei mesi a venire.

LEGGI ANCHE -> Mario Draghi al Quirinale con i 23 ministri: al via il giuramento

Rocco Casalino sulla fine del Governo: “Sono già ubriaco di libertà”

Rocco Casalino in lacrime - Getty Images
Rocco Casalino in lacrime – Getty Images

LEGGI ANCHE -> Lucia Annunziata contro Marco Travaglio: “Conte? Con la politica non c’entra niente”

Addio a Palazzo Chigi anche per il portavoce, che ha già altri piani per il futuro. A Propaganda Live, Casalino ha dichiarato: “Io ora sono un semplice iscritto e attivista del Movimento. Sono già ubriaco di libertà. Per la prima volta ho il piacere di rappresentare me stesso e non qualcun altro. Anche perché sono 20 anni che mi nascondo“. Infatti adesso Casalino si lancerà nel mondo dell’editoria e già nei prossimi giorni sarà impegnato nella campagna promozionale per il libro “Il Portavoce”.

Si tratta di un’autobiografia edita da Piemme e in uscita il prossimo 16 febbraio. Un’occasione per raccontare la sua versione: nelle pagine del volume Casalino ripercorre la sua vita, fin dagli inizi. Si comincia con l’infanzia in Germania da figlio di emigranti. Poi gli studi, la laurea in Ingegneria e il ritorno in Italia. Le prime esperienze politiche al seguito di Rifondazione e la notorietà con la partecipazione nel 2000 alla prima edizione del Grande Fratello. Dopo la sua permanenza nella Casa di Cinecittà, Casalino lavora nella comunicazione e quando incontra Beppe Grillo, si associa al nascente Movimento 5 Stelle.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Rocco Casalino lascia Palazzo Chigi - Getty Images
Rocco Casalino lascia Palazzo Chigi – Getty Images

Segue una carriera politica folgorante prima nel M5S e dopo a livello nazionale, con la vittoria alle elezioni del 2018, che lo portano a Palazzo Chigi come portavoce del presidente del Consiglio.