Donna ritrovata morta in casa: il compagno avrebbe confessato il delitto – VIDEO

Il compagno di Lidia Peschechera, la donna ritrovata senza vita ieri nel suo appartamento di Pavia, ha confessato il delitto dopo essere stato fermato dai carabinieri.

Svolta nel caso della donna di 49 anni ritrovata senza vita nel pomeriggio di ieri all’interno della sua abitazione di Pavia. I carabinieri durante la notte hanno fermato il compagno della 49enne, un ragazzo di 28 anni che avrebbe confessato agli inquirenti il delitto. Il 28enne è stato rintracciato dai militari dell’Arma in un ostello di Milano. Ora i militari dell’Arma stanno proseguendo le indagini per chiarire i contorni della vicenda che ha sconvolto l’intera comunità di Pavia, dove la donna era molto conosciuta.

Leggi anche —> Rissa a Formia, un 17enne muore accoltellato: fermato un minorenne – VIDEO

Pavia, donna ritrovata morta nel suo appartamento: il compagno fermato dai carabinieri confessa il delitto

Venezia incendio garage 45enne muore carbonizzato
Vigili del Fuoco (Gennaro Coretti – Adobe Stock)

Leggi anche —> Donna ritrovata accoltellata in auto: ricoverata in condizioni critiche – VIDEO

Nel pomeriggio di ieri, mercoledì 17 febbraio, una donna di 49 anni è stata trovata priva di vita all’interno del suo appartamento di via Depretis a Pavia. La vittima è Lidia Peschechera, attivista 49enne molto conosciuta in città. A lanciare l’allarme, secondo quanto riporta la redazione de Il Giorno, sarebbe stato il suo datore di lavoro preoccupato per le mancate risposte della donna. Presso l’abitazione sono arrivati i vigili del fuoco che, entrati da una finestra, hanno ritrovato il corpo della 49enne nella vasca da bagno.

Nell’immediato sono scattate le indagini dei carabinieri che, durante la scorsa notte, hanno fermato il compagno della donna. Si tratta, come riporta Il Giorno, di Alessio Nigro, 28enne che avrebbe problemi di alcolismo e sarebbe senza fissa dimora. Il 28enne, dopo essere stato rintracciato in un ostello di Milano, avrebbe confessato il delitto ammettendo di aver strangolato Lidia lo scorso 12 febbraio, dopo una lite, e di essere rimasto nell’appartamento di via Depretis per tre giorni.

Secondo quanto emerso dagli accertamenti dei militari dell’Arma, pare che Nigro avesse intrecciato una relazione sentimentale con la vittima e di recente la coppia aveva iniziato una convivenza nell’appartamento di Pavia. Una convivenza della quale, riferisce Il Giorno, Lidia di recente si sarebbe lamentata con un’amica raccontandole alcuni comportamenti violenti del 28enne.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

Modena bambina chiama carabinieri padre arrestato
Carabinieri (Equatore – Adobe Stock)

La donna sembrava, dunque, intenzionata ad interrompere la convivenza, circostanza che potrebbe essere alla base della lite poi culminata nell’omicidio.

PER RIMANERE INFORMATO SU TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO GUARDA IL TG DI YESLIFE.